Attenzione al prelievo: c'è chi "semina" skimmer sui bancomat del centro storico

Almeno 4 i sequestri di marchingegni utilizzati dai delinquenti per clonare le tessere dei correntisti. Quasi tutti nel sestiere di San Marco. Uno proprio a due passi dalla piazza

Nei periodi di pienone arrivano anche loro, consapevoli che gli sportelli bancomat del centro storico saranno visitati più della media. Non è un caso che nel giro di appena tre giorni siano stati scovati almeno 4 apparecchi skimmer sugli sportelli automatici di Venezia. Si tratta di marchingegni in grado di immortalare i codici bancomat dei correntisti e di clonarne le tessere. Molto piccoli e spesso permettamente mimetizzati tra tastiere e bocchetta di consegna del contante, si tratta di un settore criminale piuttosto fiorente negli ultimi anni.

Uno degli skimmer sequestrati negli ultimi giorni si trovava allo sportello della Deutsche Bank di calle del Teatro, nel sestiere di San Marco. Ad accorgersi della sua presenza sarebbe stato proprio uno dei responsabili della filiale. Destino identico anche per un altro apparecchio simile alla filiale Unicredit di calle dell'Orologio, a letteralmente due passi da piazza San Marco. L'intento dei delinquenti era chiaro: è lì che si concentra il maggiore flusso di turisti in città, ed è lì che di conseguenza si preleva di più. Una possibile "miniera d'oro" per i malintenzionati, che hanno messo gli occhi nelle ultime ore anche sulla Bcc di Marcon di rio terà San Paternian, sempre nel sestiere di San Marco. Dopo alcuni malfunzionamenti dei giorni precedenti era stato inviato un tecnico. E' in questo modo che ci si è accorti che qualcuno aveva manomesso la struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accertamenti sono in corso anche nei confronti di uno skimmer "scovato" in corrispondenza di un'agenzia di cambio in lista di Spagna a Cannaregio. Non è escluso che in questi casi le telecamere di sorveglianza delle filiali abbiano immortalato indizi in grado di incastrare i malviventi. Di certo, però, per i correntisti qualche cautela in più nel prelevare contanti non guasta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento