Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

Da Spinea a Jesolo, l’esperienza dell'american bar sarà rilanciata all'interno del The J Hotel, il terzo a 5 stelle nella località balneare veneziana

Il The J Hotel, il terzo hotel a cinque stelle di Jesolo, aprirà nel 2020 e porterà in dote un ristorante che si affaccia su Via Dante Alighieri e uno sky bar aperto al pubblico. Ed è proprio su quest'ultimo locale che è arrivata in questi giorni la notizia di una collaborazione importante, quella con Roberto Pellegrini, padre di Federica, bartender da una vita e frequentatore di Jesolo da sempre.

Tacco11 American Bar

Il bar si chiamerà Tacco11 American Bar e avrà lo stesso nome e logo del locale di proprietà della famiglia di Federica Pellegrini, più volte citato dal Gambero Rosso e dall’Espresso. Pellegrini, nello specifico, curerà la fase di startup e sta già lavorando attivamente al progetto mettendo in gioco tutta la sua esperienza nel settore. «Al Tacco11 di Jesolo portiamo tutti i valori della nostra famiglia - racconta - che si intrecciano con uno stile di lavoro in cui crediamo fortemente, che mette le persone al centro ed esalta al massimo il valore umano, le competenze, le inclinazioni di ognuno, offrendo al cliente un servizio di alto livello e un prodotto ricercato, di qualità ed originale».

Sky bar con due terrazze

Tacco11 American Bar si trova al sesto piano del The J Hotel, ha due terrazze, una delle quali con piscina e sarà raggiungibile grazie ad un ascensore dedicato. «Vogliamo dare vita a un locale che a Jesolo ancora manca, - aggiunge Matteo Rizzante, proprietario dell'hotel - aperto anche d’inverno. Un locale di tendenza che piaccia sia agli ospiti dell’hotel sia ai residenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento