Scivola in montagna, polso fuori uso: soccorsa un'escursionista veneziana

È successo verso le 15.30 di sabato 3 agosto in zona Forcella Giau, a San Vito di Cadore (Belluno). Portata all'ospedale L.R. di 52 anni

Elicottero Suem Pieve di Cadore

Un'escursionista 52enne veneziana, L.R., è stata soccorsa e portata all'ospedale di Belluno sabato, verso le 15.30, dopo esser scivolata in zona Forcella Giau, a San Vito di Cadore (Belluno), ed essersi probabilmente fratturata un polso.

I soccorsi

Ad alzarsi in volo, verso la località da cui era partita la richiesta d'aiuto, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Una volta arrivati sul posto gli operatori hanno prestato assistenza all'infortunata. Dopo la caduta la signora avrebbe messo male la mano, nel tentativo di proteggersi, mettendo ko il polso. La ferita è stata trasportata all'ospedale di Belluno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento