Sos manutenzione delle scuole, Zaccariotto: "Non ci sono soldi"

Sopralluogo dell'assessore martedì mattina in alcuni plessi di Mestre: "Troveremo in bilancio le risorse necessarie, ma la preoccupazione c'è"

L'inizio dell'anno scolastico si avvicina e come sempre i riflettori a fine agosto vengono puntati sulle condizioni in cui versano gli istituti in cui da settembre in poi bambini, ragazzi e adolescenti passeranno le loro giornate. Tra una campanella e l'altra. Stavolta, però, c'è una preoccupazione in più: se negli anni scorsi a bilancio delle risorse per la manutenzione e per le emergenze c'erano, ora invece si dovrà fare di necessità virtù. Visto che per ora le casse registrano un rotondo "zero". L'amministrazione è già al lavoro per reperire le risorse necessarie, ma i problemi delle 160 scuole del territorio lagunare sono tantissimi e la coperta con ogni probabilità si rivelerà corta. Per fare il punto della situazione l'assessore Francesca Zaccariotto martedì mattina è partita da viale Ancona a Mestre per visitare alcuni plessi della terraferma, esprimendo forte preoccupazione per i riflessi che i problemi del bilancio comunale potrebbero determinare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Pochi anni fa solo per la manutenzione degli edifici mestrini c'erano a disposizione un paio di milioni di euro - spiega l'ex presidente della Provincia - La preoccupazione c'è. Per questo credo sia doveroso avere un panorama a 360 gradi sulla situazione in cui versa l'edilizia scolastica, settore molto delicato. Presenteremo un rapporto dettagliato al sindaco Brugnaro". L'amministrazione dunque dovrà lavorare di cesello per reperire le risorse necessarie: "Il sindaco Brugnaro sta razionalizzando le varie voci di bilancio ed è una persona che ha la capacità di prendere decisioni anche forti - continua Zaccariotto - ciò ci aiuterà a fine anno a trovare delle risorse per le priorità di questa amministrazione, e la scuola è una di queste". Lampante, per esempio, il fatto che solo il 40 per cento dei plessi ad ora abbia ottenuto la certificazione antincendio, con 27 asili nido che migliorano la media perché per loro c'è l'obbligo di ottenerla. "Non possiamo scherzare su questo - conclude l'assessore - non ho una cifra da chiedere al sindaco, ma voglio che le scuole non solo forniscano aule, ma anche servizi e spazi adeguati ai nostri ragazzi. Servono interventi complessivi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento