Scomparsa dalla nave da crociera: elicottero in mare aperto lunedì, poi ricerche sospese

Vigili del fuoco sulle tracce di una donna di 36 anni di cui non si hanno notizie dalle 3 di lunedì. La Msc Musica su cui lavora è ripartita da Venezia domenica pomeriggio

Immagini dei vigili del fuoco

Ricerche in mare aperto lungo la rotta seguita dalla nave. Ma nessuna buona notizia, per ora. E le operazioni sono state sospese martedì mattina su disposizione del comando generale della capitaneria di porto. Nella giornata di lunedì anche l’equipaggio dell'elicottero Drago 81 dei vigili del fuoco di Venezia si è messo in volo per una missione Sar (Search and Rescue) su richiesta della capitaneria: il velivolo ha sorvolato l'acqua tentando di individuare una marittima brasiliana di 36 anni, S.S.S., scomparsa nella notte precedente da una nave di crociera. Di lei si sono perse le tracce dal momento della partenza dal capoluogo lagunare della Msc Musica, domenica pomeriggio, verso le 17. O meglio, l'allarme è stato lanciato verso le 3 della notte tra domenica e lunedì quando la donna avrebbe dovuto iniziare il proprio turno di lavoro. Ma non si è presentata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’elicottero con a bordo un sommozzatore ha effettuato due missioni di volo in una zona predefinita di ricerca con esito negativo. Sulle tracce della donna ci sono le capitanerie di porto di Venezia, Ravenna, Ancona e Pescara. A bordo, fino alle 10 di lunedì mattina, nessuno l'aveva vista. Nel territorio lagunare sono impegnate nelle ricerche le motovedette della capitaneria di porto (specie la CP826 e la CP2095), oltre che l'elicottero e i sommozzatori dei vigili del fuoco. Si sta controllando la rotta mantenuta dalla nave da crociera, che aveva come destinazione il porto di Brindisi. Stando ai rigidi controlli di sicurezza vigenti in Marittima, anche in chiave antiterrorismo, la donna non risulterebbe essere scesa dalla nave durante le 10 ore di permanenza a Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Msc, infatti, era giunta nel capoluogo lagunare alle 5 di mattina di domenica, per poi ripartire alle 17. Ai varchi è obbligatorio utilizzare un badge, sia in entrata che in uscita. La donna brasiliana non risulterebbe aver utilizzato il tesserino di riconoscimento ai tornelli. Si ritiene altamente improbabile quindi che abbia messo piede a terra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento