Pesa troppo per fare una risonanza Il paziente viene rispedito a casa

Protagonista un 45enne di Oriago che pesa 131 Kg e aveva prenotato da tempo un esame all'ospedale di Mirano. L'Ulss corre subito ai ripari

Attendeva di poter fare quell’esame alla schiena da molte settimane, ma quando si è presentato all’ospedale di Mirano è stato gentilmente rispedito a casa. Il motivo? Era eccessivamente sovrappeso, nel macchinario adibito per effettuare la risonanza magnetica non avrebbe mai potuto entrarci. Come riporta Il Gazzettino, il paziente è stato costretto ad annullare la prenotazione, rinviare l’esame e prenotare presso un centro privato di Padova.

Protagonista un uomo di 45 anni residente ad Oriago, il cui peso supera i 131 chilogrammi. Troppo per poter entrare in quello stretto macchinario senza incastrarsi subito. Ci ha pure provato, ma ha dovuto alzare bandiera bianca. Con tante scuse  e altrettanto imbarazzo, l’infermiera gli ha spiegato che a Mirano quell'esame non avrei mai potuto farlo perché un’apparecchiatura adeguata non c’era. Avrebbe dovuto rivolgersi ad un altro centro, dove le risonanze magnetiche vengono effettuate in macchinari “aperti”.

“Il personale sanitario è stato molto premuroso e io non voglio polemizzare con loro – ha spiegato il paziente dopo aver espresso il proprio malumore alla direzione sanitaria e alla Regione Veneto -, ma non è possibile che un complesso importante come l’ospedale di Mirano non abbia l’attrezzatura medica adeguata per le persone sovrappeso. E in ogni caso quando viene fatta la prenotazione al Cup dovrebbero almeno domandare il peso”.

Il messaggio è stato subito recepito dalla direzione dell’Ulss 13, che ha deciso di correre subito ai ripari per evitare un nuovo episodio simile in futuro. “E’ il primo caso simile che capita in Ulss 13, ci siamo già attivati e affronteremo il problema – commenta la direzione dell’azienda ospedaliera-. Allerteremo il Cup e invieremo una nota ai medici di medicina generale”. In questo modo saranno poi gli stessi medici di base a valutare il singolo caso decidendo di indirizzare le persone sovrappeso nelle strutture più adeguate per effettuare l’esame.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento