Appuntamento con il cliente di fronte alla chiesa: arrestato spacciatore

La polizia locale ha fermato un 24enne che ha tentato la fuga. Ha gettato a terra la droga

Il pusher è stato intercettato vicino alla chiesa

L'appuntamento con il cliente era alla luce del sole, in un luogo che non avrebbe destato sospetti: di fronte alla chiesa di Carpenedo, all'incrocio tra le vie Garibaldi e San Donà. Ma lui, uno spacciatore di 24 anni proveniente dalla Sierra Leone, non si era guardato bene intorno, perchè non ha notato gli agenti della polizia municipale che, invece, lo hanno riconosciuto subito. 

Alla vista dei vigili e del cane antidroga, il giovane pusher ha spintonato uno di loro e ha tentato la fuga, scatenando un inseguimento a piedi che si è concluso dopo un paio di minuti. Il 24enne, T.A., mentre scappava ha gettato un involucro contenente alcune decine di grammi di marijuana nel cortile di una scuola materna. La droga è stata recuperata. Già finito in manette a maggio, il 24enne è stato di nuovo arrestato. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ma tanto ha diritto "all'immunità circostanziale" e sarà libero di gettare droga nel giardino della prossima scuola materna di turno.... FUORI TUTTIIIIII

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina al Tronchetto: la vittima colpita con una pistola. Telecamere al setaccio

  • Cronaca

    Fatture false, sequestro da 600mila euro a una lavanderia

  • Mestre

    Impianti pagati, ma pazienti senza cure: verso la chiusura la clinica "IdeaSorriso"

  • Mestre

    Poliziotti si fingono impiegati di banca e arrestano un uomo con documenti falsi

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento