"Spaccio per vivere": il suo giro di cocaina valeva svariate migliaia di euro, in arresto

Manette per un 57enne a Jesolo. I poliziotti lo avevano sorpreso con marijuana e "coca", poi lo hanno tenuto d'occhio scoprendo la sua fiorente attività di spaccio durata per mesi

Era stato sorpreso una prima volta in aprile: gli uomini del settore anticrimine del commissariato di polizia di Jesolo avevano perquisito tale F.M., 57enne nato in provincia di Ancona ma residente a Jesolo, trovandolo in possesso di alcune dosi di marijuana e cocaina. Lui, accompagnato agli uffici del commissariato di via Sassaro, aveva dichiarato di farne perlopiù uso personale e di averne ceduto alcune dosi, saltuariamente, per potersi comprare gli alimenti per vivere.

Gli agenti però non si sono fermati lì: le indagini, protrattesi per mesi, hanno permesso di appurare che in realtà l'uomo aveva messo in piedi una fiorente rete di spaccio in città attiva almeno dall'inizio del 2016. Sono stati identificati diversi acquirenti assidui, scoprendo che tra gennaio e maggio F.M. aveva ceduto circa una settantina di dosi di stupefacente, ad un prezzo che si aggirava dai 50 agli 80 euro a dose. Insomma, un giro del valore di svariate migliaia di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In giugno lo stesso personaggio era stato oggetto di un’altra perquisizione da parte degli agenti del commissariato che, grazie alle indagini che non si erano mai interrotte, hanno accertato che l’uomo in realtà non aveva mai abbandonato l’attività di spaccio. Sulla base degli esiti dell'attività investigativa è stata chiesta alla procura veneziana una misura cautelare nei confronti dello spacciatore, in modo di poter interrompere la sua attività criminale. Il 14 dicembre il Gip del Tribunale di Venezia ha assegnato F.M. agli arresti domiciliari. La misura cautelare è stata eseguita nella mattinata di giovedì con la notifica del provvedimento all’uomo. Nei prossimi giorni il pusher sarà sentito dal giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento