Spari nella notte vicino a Rialto

Due colpi sarebbero stati esplosi a Venezia in direzione di una telecamera, contro il muro di un condominio. La stessa cosa accadde un paio di anni fa. Accertamenti della polizia

I fori sul muro

Colpi di arma da fuoco sarebbero stati esplosi nella notte in campiello del Sol, dietro a Sant'Aponal, poco distante da Rialto. Sulla facciata esterna del condominio sono visibili due fori che fanno pensare che l'autore degli spari avesse intenzione di colpire una telecamera lì installata. Qualcosa di simile era avvenuto circa due anni fa, sempre con la stessa telecamera presa di mira. La polizia è arrivata sul posto stamattina per eseguire i rilievi e ricostruire l'episodio. Le indagini sono affidate alla squadra mobile veneziana.

Spari nella notte

Ad allertare il 113 sarebbero stati gli inquilini del condominio stesso. Gli spari sono stati uditi anche dai vicini: una donna ha raccontato di aver sentito due colpi in piena notte, più o meno intorno all'una. Esattamente come nell'aprile del 2017, con la differenza che in quel caso i colpi furono almeno tre, forse sparati in due momenti diversi. Sono ancora visibili i "vecchi" buchi, anche se stuccati. Il sospetto è che qualcuno si stia accanendo contro quella telecamera, che era stata installata appunto come deterrente verso comportamenti impropri.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento