Stabilimenti furbetti in spiaggia: occupano 4mila metri di spiaggia libera abusivamente

I controlli sonno stati effettuati nella giornata di mercoledì nel zona sud di Sottomarina. Multati anche concessionari sprovvisti di bagnini in una giornata con mare molto mosso

Furbetti in spiaggia. Si tratta di tre concessionari di Sottomarina, che occupavano tratti di spiaggia libera limitrofi a quelli concessi dal demanio. A scovare le irregolarità è stata la guardia costiera congiuntamente a personale del Comune nella giornata di mercoledì, in un'attività mirata proprio al riscontro di possibili anomalie sul suolo pubblico.

Gli spazi erano sottratti al pubblico uso. Il totale della superficie indebitamente occupata dagli stabilimenti è risultato di circa 4mila metri quadrati, ragion per cui il Comune ha immediatamente avviato il procedimento amministrativo per la rimozione delle strutture abusive e per richiedere l'indennizzo a seguito di un'occupazione mantenuta senza titolo. La guardia costiera, invece, ha provveduto a segnalare i tre concessionari alla competente autorità giudiziaria, per abusiva occupazione di suolo demaniale marittimo. Gli stessi dovranno anche pagare una multa tra i 3 e i 4mila euro per sanare la proprio posizione, corrispondenti al 200% del canone per il periodo in cui hanno occupato senza diritto i tratti di spiaggia libera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La posizione di uno degli stabilimenti, inoltre, si è aggravata per la mancanza di un servizio di salvataggio attivo, indispensabile in giornate come quella di mercoledì, quando il mare mosso è fonte di particolare pericolosità per i bagnanti. Anche un altro concessionario limitrofo è stato pizzicato senza bagnini: ciascuno dei due concessionari è stato quindi multato per poco più di mille euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento