Striscioni a Venezia e Mestre per lanciare la manifestazione del 10 novembre

I cartelloni sono comparsi agli Scalzi e ai tre ponti ma anche a Mestre e alla Gazzera

Gli striscioni sono stati affissi in diversi luoghi della città

«Non è il momento di restare a guardare». È una delle espressioni che si leggevano negli striscioni comparsi lunedì mattina tra Venezia e Mestre per lanciare la manifestazione che si terrà il 10 novembre a Roma. Un corteo «contro il governo, il razzismo e il decreto Salvini», come era già stato annunciato nei giorni scorsi dai centri sociali e dai sindacati, che partirà alle 14 da piazza della Repubblica, fino a piazza San Giovanni. 

L'iniziativa, lanciata dal coordinamento studenti medi, è arrivata anche nel Veneziano, dove lunedì sono stati affissi dei cartelloni. Dal ponte degli Scalzi ai tre ponti, alla gazzera e in centro a Mestre. «Invisibili da nord a sud contro Salvini e Pillon - recitano gli striscioni -. Verso il 10 novembre a Roma. Non è il momento di stare a guardare. Generazione ribelle Venezia Mestre». Dell'episodio è stata informata la Digos di Venezia. 

c0bfc6b1-dfb2-4e24-8b55-2eae0ae6aa0a-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Studente sorpreso con la droga a scuola: denunciato

  • Cronaca

    Botte alla moglie e al figlio, un uomo arrestato a Venezia

  • Mestre

    Lite davanti alla mensa: sfregia il rivale, arrestato

  • Mostre

    Ai Tre Oci le foto di Letizia Battaglia: «Che emozione, sono 300 momenti della mia vita»

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un albero: morto il conducente

  • Eroina, quarta overdose in un mese: trovata morta una 36enne

  • Incidente in Valsugana: muore motociclista veneziano

  • Una 34enne morta all'ospedale poche ore dopo aver partorito

  • Torna l'ora legale, 60 minuti di luce in più: ecco quando spostare le lancette

  • Conto salato al momento di disdire il contratto con la compagnia telefonica: quasi 800 euro

Torna su
VeneziaToday è in caricamento