Professore di religione si impicca vicino ai bagni pubblici di Torcello

Un 48enne originario del Torinese ma domiciliato a Favaro Veneto si è tolto la vita giovedì mattina. Alla base possibili problemi economici

E' stato trovato di prima mattina privo di vita nelle vicinanze dei bagni pubblici di Torcello, non distante dal museo dell'isola. Tragica scoperta giovedì mattina in laguna, dove un 48enne domiciliato da tempo a Favaro Veneto si è tolto la vita impiccandosi a una trave. Un gesto estremo che, stando a due messaggi lasciati dalla vittima, potrebbe essere stato causato anche da motivazioni economiche.

Il primo scritto sarebbe stato indirizzato alla madre, il secondo invece alla proprietaria dell'abitazione mestrina in cui abitava. Professore di religione, F.F. deve avere raggiunto Torcello nelle prime ore della mattinata, avendo premeditato il gesto. Verso le 7 i passanti hanno fatto la macabra scoperta, segnalando la presenza del cadavere alle forze dell'ordine. Sul posto per i rilievi di rito sono intervenuti i carabinieri: nessun dubbio sul fatto che si tratti di un gesto estremo. La vittima era originaria del Torinese, dove manteneva la residenza, ma viveva da tempo qui.

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

Torna su
VeneziaToday è in caricamento