lunedì, 28 luglio 25℃

Tentata rapina a San Donà: commesse aggredite, ma i ladri fanno dietrofront

Stamattina una coppia di malviventi ha atteso che due dipendenti Lidl si avvicinassero all'ingresso sul retro per sorprenderle. Ma per "arrivare" alla cassaforte non c'era niente da fare

La redazione 30 giugno 2012

Un piano imperfetto. Almeno per come si è concluso. Due malviventi stamattina si sono appostati sul retro del punto vendita Lidl di via Giorgio La Pira di San Donà di Piave aspettando l'orario di apertura. Quando hanno visto due dipendenti appropinquarsi all'ingresso sono entrati in azione, con il viso coperto dalle calzamaglie.

 

Si sono avvicinati alle commesse e le hanno "avvertite" che si trovavano nel bel mezzo di una rapina. Le due donne sono quindi state costrette a digitare il codice di sicurezza e far entrare i due banditi, che subito hanno chiesto, con accento locale, le chiavi della cassaforte. Sotto i vestiti di uno dei ladri sarebbe stata anche intravista un'arma, ma gli inquirenti stanno ancora indagando su questo particolare.

 

Annuncio promozionale

Sembrava andare tutto liscio. Non fosse per un unico particolare: delle chiavi della cassaforte neanche l'ombra. Ai due quindi non è rimasto altro che fare ditrofront e andarsene, mentre le due commesse si sarebbero "messe in salvo" nei bagni della struttura, dando con qualche minuto di ritardo l'allarme al 112. Gli accertamenti degli inquirenti continuano, anche se nel punto dove ha avuto luogo la tentata rapina non sarebbero presenti telecamere di sicurezza.

San Donà di Piave
Lidl
San Donà di Piave
tentate rapine

Commenti