"Mi dia tutto l'oro che ha, lo metterò al sicuro", tornano i truffatori di anziani

Giovedì mattina tentato raggiro a Borbiago di Mira, ma stavolta il colpo non riesce. Nel mirino una signora residente sulla via principale: "Ci sono stati tanti furti, così starà tranquilla"

"Signora sono qui per lei. Per aiutarla". Sono tornati a imperversare, mettendo nel mirino il buon cuore degli anziani. Giovedì mattina, però, il colpo architettato da due sospetti truffatori in quel di Borbiago di Mira non è andato a segno, grazie anche all'intuito della vittima di turno, che deve avere giudicato inverosimili le proposte della sua improvvisa interlocutrice. L'allarme scatta verso le 9 di mattina, e ci mette poco anche ad allargarsi al vicinato. 

Fatto sta che non appena la donna rimane sola nella sua abitazione di via Giovanni XXIII, la principale, qualcuno suona al campanello. I parenti conviventi sono tutti via, al lavoro. Risponde l'anziana: "Signora, sono una dottoressa", spiega l'altra donna davanti all'uscio. Inizia la commedia, che per fortuna non avrà alcun lieto fine per la truffatrice. L'intrusa riesce a farsi aprire la porta e dopo i primi convenevoli va subito al dunque: "Sono qui per lei, perché in zona ci sono stati diversi furti ultimamente", spiega. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Modi gentili e parlata senza accenti strani, all'inizio la proprietaria sembra poterci cascare. Poi, però, arriva l'invito cruciale: la finta dottoressa chiede all'anziana di consegnarle tutto l'oro che ha in casa, in modo da metterlo al sicuro. Lo fa per lei. Qui casca il palco: la malintenzionata capisce dalla reazione della residente che non è aria e scappa. Pare che ad attenderla all'esterno dell'abitazione ci fosse un complice in auto scomparso all'orizzonte con la compare in pochi istanti. Alla vittima del tentato raggiro non è rimasto altro che allertare le forze dell'ordine, intervenute sul posto. L'accaduto ha avuto una forte eco nel circondario, se non altro per mettere in guardia gli altri anziani di Borbiago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento