Moniego di Noale: 47enne tenta il suicidio, viene salvata dai carabinieri

E' appena passata la mezzanotte, caldo afoso, una trevigiana vuole farla finita nelle acque del Marzenego. Il tatto e la professionalità dei militari accorsi l'hanno fatta desistere dall'intento

E’ appena passata la mezzanotte, caldo afoso, il canale Marzenego scorre lento sotto il ponte. Questo il contesto in cui si è trovata una 47enne di Mogliano Veneto che questa notte ha telefonato al 115, numero di emergenza dei Vigili del Fuoco, prospettando la volontà di buttarsi da un ponte nelle acque sottostanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

I vigili, compresa la situazione, hanno avvisato immediatamente la centrale operativa dei carabinieri di Mestre, che ha fatto intervenire sul posto la pattuglia in circuito ed allertato il personale sanitario; pochi istanti e i militari hanno individuato la donna, attaccata alla balaustra del nuovo ponte ciclo pedonale in pieno centro a Moniego. L'operatore dei vigili del fuoco, con abilità, è riuscita a tenere al telefono l'aspirante suicida per il tempo necessario agli agenti per raggiungerla.
 
E’ iniziato allora un dialogo serrato tra militari e donna, molto franco; la 47enne si è sfogata e ha snocciolato i suoi problemi personali, causa di uno stato di depressione che l’ha spinta all’estrema richiesta di aiuto. I due carabinieri, facendo ricorso a tutte le loro doti professionali, alla fine sono riusciti a convincere la donna, disperata, a desistere dalla condotta suicida e a farsi accompagnare a casa, accolta dall'abbraccio della famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento