homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Se il rientro è "rallentato": traffico e code sulle autostrade veneziane

Stamattina sette chilometri di incolonnamenti sulla A4, tra Latisana e Portogruaro, in direzione Venezia. Disagi anche sulla bretella per l'aeroporto, presa d'assalto dagli amanti delle spiagge

Primi rientri e ultime partenze caratterizzano il traffico di oggi, sabato 18 agosto, con flussi intensi su tutta la rete autostradale. Durante la notte i transiti, sebbene elevati, non hanno creato problemi particolari, mentre nella prima mattinata fra le 9 e le 10, una serie di microtamponamenti, avvenuti a poca distanza uno dall’altro nel tratto hanno provocato code e rallentamenti sulla A4 tra Latisana e Venezia Est.

Sul Passante di Mestre transiti superiori ai 4 mila veicoli all'ora, 3 mila e 200 al nodo di Palmanova dove di incrociano A23 e A4, 2mila quelli sulla A23 da Udine Sud verso la A4. Code a tratti si registrano fra San Giorgio di Nogaro e Portogruaro in direzione Venezia, code in entrata a Latisana e a tratti, in uscita.

Il primo incidente alle 9 del mattino fra Latisana e San Giorgio di Nogaro in direzione Venezia, dieci minuti dopo il secondo, fra Latisana e Portogruaro a circa 3 chilometri da quello precedente. Risultato: coda immediata che ha raggiunto i 7 chilometri alle nove e trenta. Un terzo tamponamento, ancora fra Latisana e Portogruaro alle 9 e 40 ha ulteriormente rallentato il flusso di veicoli. Un’ora dopo ancora un tamponamento, questa volta sulla A23 ha contribuito a congestionare il traffico in prossimità del nodo di Palmanova.

 

Un chilometro di coda si è registrato anche sulla bretella che dalla tangenziale di Mestre porta all'aeroporto, per poi congiungersi alla statale 14. Arteria presa d'assalto dai "pendolari delle spiagge". Disattenzione, stanchezza, mancato rispetto della distanza di sicurezza le cause dei piccoli sinistri che, pur senza gravi danni alle persone, in situazioni di forte flusso, hanno immediate ripercussioni sulla fluidità della circolazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Centro

      Intima ai pusher di spostarsi da casa sua: viene aggredito e malmenato

    • Meteo

      Dopo le piogge, lo spettacolo in laguna: uno splendido arcobaleno incornicia San Marco

    • Cronaca

      L'ordinanza nella Pec non si apre: "Non sapevamo di dover chiudere il locale"

    • Incidenti stradali

      Collisione in tarda serata, 500 si cappotta in tangenziale: conducente all'ospedale

    I più letti della settimana

    • Grosso incendio a Porto Marghera, va a fuoco una gru: fiamme alte 15 metri

    • Tragico incidente sulla Treviso-mare, frontale con un camper: muore sandonatese

    • Si sente male in azienda: muore tra le braccia della moglie

    • Parte uno sparo sulla nave da crociera attraccata a Venezia: "Caos a bordo"

    • Spiagge del Lido più vicine: torna la linea diretta degli autobus Actv da Marghera

    • Orgia in auto con due prostitute: "sul più bello" arriva la polizia municipale

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento