Una furia: aggredisce i carabinieri e sfonda il finestrino della "gazzella", in manette

L'uomo, un transessuale brasiliano di 38 anni, è stato arrestato a Quarto d'Altino. Trovato in stato confusionale da un passante, è stato sedato dai sanitari del Suem 118

Sdraiato a terra, ai lati di via Moro a Quarto d'Altino, ha messo in allerta un passante, che ha immediatamente lanciato l'allarme ai militari dell'Arma. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, attorno alle 2 di mercoledì notte, hanno ritrovato l'uomo, un transessuale brasiliano di 38 anni irregolare nel territorio, seduto a terra, in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuto con ogni probabilità all'eccesso di alcol. La nottata, per lui, è finita con le manette ai polsi, dopo che ha dato in escandescenza e aggredito le forze dell'ordine.

Una furia

All'arrivo della gazzella, il 38enne si è dimostrato immediatamente collaborativo, salvo aggredire all'improvviso il capo equipaggio, sferrandogli un colpo in pieno volto con la scarpa che teneva in mano. Immobilizzato, anche grazie al supporto di un secondo equipaggio giunto in supporto, l'uomo ha iniziato a dimenarsi anche dentro all'automobile dei carabinieri e a prenderne a calci la portiera posteriore, finendo per sfondare il finestrino.

In arresto

A quel punto agli uomini in divisa non è restato altro da fare che richiedere il supporto della polizia e del personale medico del Suem 118, che ha provveduto alla somministrazione di calmanti e disposto il successivo accompagnamento al pronto soccorso di Jesolo. Dopo essere stato sedato, il brasiliano è stato quindi condotto in caserma e arrestato per resistenza, oltraggio e violenza e pubblico ufficiale, oltre che per danneggiamento. Contestualmente, sono state avviate le procedure per l'allontanamento dal territorio nazionale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina al Tronchetto: la vittima colpita con una pistola. Telecamere al setaccio

  • Cronaca

    Fatture false, sequestro da 600mila euro a una lavanderia

  • Mestre

    Impianti pagati, ma pazienti senza cure: verso la chiusura la clinica "IdeaSorriso"

  • Mestre

    Poliziotti si fingono impiegati di banca e arrestano un uomo con documenti falsi

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento