Comunali, si riaprono le trattative: proteste "congelate" e appuntamento tra 10 giorni

Incontro positivo in Prefettura venerdì. Amministrazione comunale e rappresentanti dei lavoratori si vedranno il 23 ottobre per discutere di un nuovo possibile contratto decentrato

Ci sono volute ore di confronto, ma alla fine ci si è alzati dal tavolo con una comunione d'intenti: riaprire le trattative sul contratto decentrato. Un risultato non da poco quello raggiunto in Prefettura venerdì, dove non si è discusso di articoli e commi, ma si è cercato di capire se le delegazioni trattanti avessero effettivamente voglia di discutere nonostante lo stato d'agitazione dei lavoratori. Altre volte ci si è alzati dopo pochi minuti di fronte al muro contro muro. Stavolta no, la riunione si è conclusa con un testo condiviso e l'appuntamento per il prossimo 23 di ottobre a Ca' Farsetti, dove nel pomeriggio si inizierà a discutere nel merito del contratto decentrato firmato da Cisl e amministrazione comunale e della piattaforma che invece presenteranno le altre sigle sindacali, ossia Diccap, Fp Cgil, Uil Fpl, Csa Ral e Cobas, oltre che la Rsu. Possibile sciopero "congelato", quindi.

Margini per un accordo? 

Non che appaiano all'orizzonte molti spazi di manovra: l'amministrazione comunale (per Ca' Farsetti si sono seduti al tavolo l'assessore alle Risorse umane, Paolo Romor, e il direttore del personale, Giovanni Braga) ha comunque difeso il contratto decentrato firmato con la Cisl e l'iter seguito per arrivare alla sua stipulazione, mentre gli altri sindacati sono rimasti del parere opposto. "Noi siamo sempre stati aperti al dialogo e se i sindacati hanno idee costruttive siamo pronti ad ascoltarli. Alla base però ci deve essere il merito", ha sottolineato il sindaco Luigi Brugnaro a margine della presentazione del polo informativo Industriae. Una linea ribadita dalla delegazione trattante in Prefettura. 

Appuntamento al 23 e 30 ottobre

"L'amministrazione ha capito che non si poteva continuare così - ha commentato a caldo Mario Ragno, referente Uil Fpl - ci incontreremo il 23 e 30 di ottobre e inizieremo a discutere. Vedremo se dal loro contratto e dalla nostra piattaforma riusciremo a trovare una condivisione tale da permetterci di stipulare un contratto triennale che possa durare dal 2018 al 2020. Noi siamo sempre ottimisti, vedremo se dall'altra parte ci sarà un'effettiva volontà di discutere". Importante è stata anche la capacità mediatrice degli uomini della Prefettura, dove si è discusso anche della stabilizzazione dei precari: "L'amministrazione ha fatto presente di avere avviato un percorso al fine di cercare possibili soluzioni, tenuto conto degli stringenti vincoli normativi previsti per il processo di stabilizzazione", ha concluso Ca' Corner in una nota. 

"E' stato fatto un accordo nell'interesse della città - ha detto il segretario della Funzione Pubblica Cgil, Daniele Giordano -. "Penso che abbia influito la necessità di non pregiudicare il buon funzionamento dei servizi, e l'esigenza di una scelta di responsabilità per la città". Si dice soddisfatto Giordano, dopo due anni di tentativi di dialogo andati a monte. "Possiamo riaprire il confronto nella speranza di trovare un contratto che rappresenti tutti - ha aggiunto Giordano - ma la svolta la vedremo ai tavoli. Oggi è stata una giornata positiva. Riteniamo che ripristinare relazioni corrette e provare a costruire un contratto che rappresenti tutti, sia l'obiettivo ora. Chiediamo massima concretezza, il che significa che entro fine anno ci dev'essere un contratto per il triennio 2108-2020, se veramente si vuole farlo".

“L’attuale contratto firmato con la sola Cisl continua ad avere i suoi effetti – spiega l’assessore Romor – e sarà la nostra base di partenza sul quale continuare la trattativa per il 2018-2020. A fronte dei grandi proclami dei giorni scorsi su azioni eclatanti – conclude Romor – ha prevalso il buon senso. Ciascun contratto è di per sé migliorabile, aggiornabile, integrabile, anche alla luce di quello che dovrebbe essere, nel 2018, il nuovo contratto nazionale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il Pd rilancia la sua proposta per lo stadio: «Nel progetto anche palasport e casinò»

  • Cronaca

    Delitto Pamio, Monica Busetto condannata a 25 anni in appello

  • Attualità

    Esenzioni, bonus scolastici, carnet mensa: chi controlla? La finanza con il Comune

  • Cronaca

    Una furia: aggredisce i carabinieri e sfonda il finestrino della "gazzella", in manette

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette

  • Meningite, diciottenne in gravi condizioni: era stata in vacanza a Venezia

  • Lutto a Mestre per la morte di Alessandro, scomparso durante una partita a calcetto

  • Maxi controlli interforze: dieci stranieri espulsi, locali chiusi a Mestre

  • Ristoranti, bar, parrucchieri: lavoro nero, chiusi due locali

  • Più di tre etti di eroina in casa: arrestato «Baddi»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento