"Meno codici bianchi per favorire le urgenze". Appello dell'Ulss 13

L'Ulss di Miranese e Riviera snocciola i dati: 80mila accessi al pronto soccorso, ma ben 68mila per codici bianchi e verdi. "Bisogna migliorare"

Diminuire i codici bianchi e verdi per favorire i casi più urgenti. E’ l’obiettivo che si pone l’Ulss 13 di Mirano, Dolo e Noale, che venerdì ha deciso di lanciare un appello alla popolazione: “Per i casi meno urgenti o cronici, l’aiuto che può fornire il proprio medico di famiglia è sicuramente più calibrato e di più comodo accesso. È bene utilizzare i servizi del Pronto Soccorso per problemi urgenti e non risolvibili dal medico di famiglia, dal pediatra o dalla guardia medica". I dati del 2013 parlano chiaro: ottantamila accessi, 50mila consulenze, ma solo 11mila casi con codice giallo e rosso (quelli più gravi).

In totale i codici bianchi e verdi sono stati 68.546 su 80.249 accessi totali (l’85,4%), mentre i codici rossi sono stati lo 0,81%. "Negli ultimi anni – conferma il direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza dell’Ulss 13 Pietro Pacelli – è certamente cresciuta la collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ed è aumentata la consapevolezza nei nostri utenti. Ma i numeri dei codici bianchi sono ancora alti e dobbiamo tutti lavorare affinché ci sia sempre di più un uso più appropriato del Pronto Soccorso”.

Su 80mila accessi, sono avvenuti 10mila ricoveri. L’Ulss 13 sottolinea come il numero di pazienti ricoverati cresca proporzionalmente all’aumentare dell’età: si va da un 13-16% di ricoveri di persone tra i 50 e i 60 anni ad un 27-29% di ricoveri di persone di 90 anni e più. “I reparti di maggiore destinazione del ricovero – spiega ancora Pacelli - sia a Mirano che a Dolo sono le Medicine e le Geriatrie, che da sole assorbono quasi il 47% di tutti i ricoveri. Confidiamo nella sempre maggiore presa di coscienza dei nostri utenti e in un utilizzo sempre più oculato dei Pronti Soccorsi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento