"Lei è obeso, niente risonanza" Odissea per un'autista di Mira

Un 46enne residente nella frazione di Oriago deve fare un normale esame alla schiena, ma pesa 132 kg e non entra in nessun macchinario

Ha girato mezzo Veneto per fare una normalissima risonanza magnetica alla schiena, ma la risposta in cui si è imbattuto è stata sempre la stessa: “Lei è troppo grasso”. Nessun tono offensivo, semplicemente un’amara constatazione di tipo tecnico. Un 46enne autista di Oriago di Mira, infatti, pesa troppo per entrare in qualunque tipo di macchinario adibito a questo esame. Soffre da tempo di una lombalgia acuta, ma non sa più a chi rivolgersi: come riporta Il Gazzettino, l’uomo ha dovuto infatti annullare le proprie prenotazioni prima all’ospedale di Mirano, poi in una clinica di Padova e infine in una casa di cura di Monastier, nel Trevigiano.

Il paziente pesa 132 chilogrammi, il problema è spuntato lo scorso settembre quando si è presentato tranquillamente per sostenere a Mirano quell’esame prenotato da tempo: ha provato ad entrare nel macchinario ma si è subito incastrato. I medici hanno dovuto invitarlo ad annullare la prenotazione, con tante scuse e una buona dose di imbarazzo. Stesso film poche settimane dopo nella clinica padovana: il macchinario era “aperto”, ma effettuare l’esame è stato comunque impossibile. Storia analoga infine martedì a Monastier: visita prenotata da tempo, tante rassicurazioni telefoniche ma poi la necessità di alzare bandiera bianca.

A settembre l’Ulss 13 ammise il problema: “E’ il primo caso simile che ci capita, ci attiveremo subito – fece sapere la direzione generale -. Allerteremo il Cup e invieremo una nota ai medici di medicina generale per far presente questo problema”. Quella nota effettivamente è partita, ma la questione resta irrisolta e il 46enne resta con i suoi problemi alla schiena. Si è rivolto pure a due strutture di Brescia e Pordenone, ma il ritornello è stato sempre lo stesso. Adesso lancia un appello: “Non posso pensare che non ci sia da nessuna parte una struttura idonea ad accogliere anche le persone sovrappeso, la Regione Veneto si attivi: mi dicano loro dove andare”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento