Lo trovano senza vita sul bagnasciuga: morto un 49enne

Il fatto è accaduto a Jesolo nel pomeriggio di domenica. L'uomo era andato al mare in compagnia di amici. Dopo il bagno allertati gli addetti al salvataggio perché risultava introvabile

Jesolo, archivio

Era andato a Jesolo al mare con gli amici. Lo hanno trovato morto poco a pochi metri dal bagnasciuga, a Jesolo, all'altezza della torretta 17, poco distante da piazza Drago. Il fatto è accaduto verso le 16. La vittima è un 49enne di nazionalità moldava, che aveva raggiunto la spiaggia insieme a tre connazionali da Padova.

Introvabile

Tutto è successo poco prima che iniziasse a piovere, secondo le prime testimonianze. Il gruppetto era al mare. Rientrati in tutta fretta, nella confusione generale (per la pioggia e il temporale, c’è stato un fuggi fuggi generale dei turisti), al momento non si erano accorti che mancava l’amico. Sono così ritornati sulla spiaggia e hanno iniziato a cercarlo, nel frattempo il tempo passava. Allertati anche gli addetti al salvataggio di quella zona, di competenza di Jesolo Turismo Spa. Il corpo senza vita dell'uomo, che mancava all'appello, è stato ritrovato verso le 16.45 a circa 15 metri dalla battigia. Trascinato a riva non è rimasto che constatarne il decesso. Considerato che il mare, nonostante il brutto tempo, non era mosso, non è escluso che la morte sia da ricondurre ad un malore, ma tutte le verifiche del caso sono in corso. Sul posto la guardia costiera.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento