«Raccogliamo soldi per sordomuti», ma era una truffa

Due uomini sono stati smascherati mercoledì pomeriggio mentre spillavano soldi ai turisti

Cercavano di spillare soldi ai turisti con la scusa di una raccolta fondi in favore di una fondazione di assistenza a sordi e muti. Ma era tutta una truffa. Nel pomeriggio di ieri in Campo San Giacometto, dopo la segnalazione di un cittadino una pattuglia in borghese del commissariato San Marco ha rintracciato due cittadini romeni che cercavano di truffare i turisti.

Dopo aver accertato che l’associazione, in realtà, non esisteva e che i due uomini non avevano alcuna autorizzazione a raccogliere denaro, i due sono stati multati e daspati. Per uno dei due, già denunciato per truffa lo scorso agosto, è stato proposto il foglio di via obbligatorio da Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento