"Hanno raggirato mia madre", attenzione alla truffa dello specchietto nel Veneto orientale

Ai carabinieri domenica è giunta una segnalazione di tentata truffa, sui social poi il figlio di una derubata ha messo in guardia i lettori: "State attenti se vedete una Ford Ka azzurra"

Forse la truffa più utilizzata negli ultimi anni, di certo quella che ha seminato più vittime a macchia di leopardo in tutta Italia. Attenzione ai malintenzionati del raggiro dello specchietto, che nei giorni scorsi hanno scelto come terreno di caccia le zone del Veneto orientale, specie Eraclea. Almeno una segnalazione sarebbe giunta ai carabinieri per tentata truffa e sui social il figlio di un'anziana derubata ha messo in guardia i lettori per un caso avvenuto in mattinata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La segnalazione

"E' successo all'uscita Conad di Eraclea - ha scritto domenica il residente - mia madre è stata raggirata da una persona sui 40 anni che era a bordo di una Ford Ka azzurra". Ma come funziona la truffa? Il conducente dell'auto si avvicina e facendo rumore induce la vittima a pensare di aver danneggiato lo specchietto dell'altro automobilista che, per chiudere la questione senza mettere in mezzo le assicurazioni, chiede dei soldi per la riparazione e poi si allontana. Peccato che sia tutto falso: tra i due veicoli non c'è alcun contatto, ma spesso il raggiro riesce. Dunque attenzione a una Ford Ka azzurra in questi giorni, potrebbe essere quella dei truffatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento