Finto carabiniere alla porta: l'anziana non ci casca e sventa la truffa

È successo a Cavarzere. La signora ha allertato il 112, due persone in fuga

Ieri mattina, a Cavarzere, due uomini hanno suonato alla porta dell'abitazione di una 84enne presentandosi rispettivamente come un addetto comunale e un carabiniere. Hanno spiegato di essere lì per effettuare la lettura del contatore dell’acqua, chiedendo quindi di entrare in casa. La signora non è caduta nella trappola: ha negato l’ingresso ai due e li ha avvertiti di aver chiamato i "veri" carabinieri. I militari sono effettivamente arrivati sul posto pochi minuti più tardi, constatando che i truffatori nel frattempo si erano dileguati e che nulla era stato rubato. La donna si è poi recata a formalizzare la denuncia. Sono incorso le indagini per di identificare i responsabili.

«Chiamare sempre il 112»

In relazione all'ondata di truffe che continua a colpire soprattutto le persone più anziane, i carabinieri sottolineano l'importanza di segnalare sempre al 112 se si dovessero presentare a casa propria degli sconosciuti, anche nel caso si dovessero identificare con tanto di tesserino. Un operatore al telefono potrà confermare immediatamente l'identità della persona. «Chiamate sempre il 112 - rammentano i carabinieri - mai il numero fornito dagli eventuali avventori».

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento