False volontarie per spillare soldi ai turisti: scoperte due truffatrici

La polizia le ha fermate a Venezia. Avevano appena convinto una passante a donare

Stesso abbigliamento, come una divisa, e un cartellino rosso per risultare più convincenti: così due ragazze, a Venezia, fermavano i turisti per strada e chiedevano loro un contributo per un fantomatico ente benefico. I soldi, ovviamente, se li intascavano loro.

La polizia ha fermato le truffatrici ieri pomeriggio: due giovani romene, di 24 e 26 anni, sono state sorprese dagli agenti del Nucleo servizi della questura mentre cercavano di spillare denaro a una turista francese in campo San Simeon Grande. Le ragazze si fingevano volontarie e stavano facendo firmare alla turista un foglio intestato ad una falsa associazione impegnata nella raccolta di fondi a sostegno dei disabili. Così gli agenti sono intervenuti per un controllo e, verificata la inesistenza dell'ente, hanno denunciato le ragazze per truffa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento