Si tuffa da un pontile a Jesolo: giovane turista di 21 anni a rischio paralisi

Il tuffo verso le 17 del pomeriggio. Il ragazzo, dopo il gesto scellerato, è stato soccorso dai bagnanti. I sanitari del Suem l'hanno poi trasportato d'urgenza al pronto soccorso

Si tuffa dal pontile e ora rischia la paralisi. Come riporta la Nuova, ha subito un grave trauma cervicale il 21enne straniero che verso le 17 del pomeriggio si è tuffato in prossimità di piazza Mazzini a Jesolo, in un volo spericolato e vietato. Si trova ora ricoverato in prognosi riservata in ospedale, in attesa di capire quali saranno le conseguenze fisiche alle quali andrà incontro.

I soccorsi

Subito dopo il tuffo, il giovane turista è stato soccorso dai bagnanti, che hanno lanciato l'allarme al 118. I sanitari del Suem l'hanno quindi trasportato d'urgenza al pronto soccorso di Jesolo e poi trasferito all'ospedale di San Donà di Piave. Si tratta del primo caso dell'anno e a Jesolo si è inasprita la polemica per la pericolosità dei pontili. Consapevole dell'impossibilità di chiuderli, Daniele Bison della civica Jesolo aveva esortato ad una campagna di sensibilizzazione dai toni molto forti, cartelli "crudi" nei quali siano messe in mostra le possibili conseguenze di certi gesti scellerati. C'è chi invece ha posizionato una statua raffigurante padre Pio sulla spiaggia e su un pontile: si tratta del gesto provocatorio dell'artista Carlo Pecorelli, in prima linea per denunciare i rischi che si corrono tuffandosi dai pontili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • Se si avvicina alla ex arriva la polizia: primo braccialetto elettronico per stalking a Venezia

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento