Tumore al seno, la guida completa dell'Ulss 3

Un manuale per tutte le donne, articolato in 66 pagine

Il gruppo di lavoro che ha realizzato la guida

Il primo capitolo si intitola “Anatomia e fisiologia del seno”, l’ultimo “Associazioni”: la nuova guida della Breast Unit dell’Ulss 3 testimonia anche in questo modo che il problema del tumore alla mammella nasce nel seno di una singola donna, la quale però trova intorno a sé un percorso vasto e articolato di cura e di assistenza.

La guida

Le 66 pagine della pubblicazione, presentata nei giorni scorsi a Mirano durante una delle “Giornate della Salute” dell’Ulss 3, costituiscono un vero e proprio manuale pensato per le donne: oltre a tutti i riferimenti, con orari, numeri di telefono, indirizzi email di tutte le sedi in cui si articola la Breast Unit aziendale (Mestre, Venezia, Chioggia, Mirano e Dolo), la pubblicazione aiuta la donna a comprendere l’anatomia e la fisiologia del seno, le patologie della mammella, le modalità e gli strumenti di prevenzione, il percorso e le strumentazioni di diagnosi e di cura. Terapie, intervento e cure oncologiche e radioterapiche sono descritte nei capitoli centrali, mentre alla riabilitazione post-intervento è dedicato un ampio capitolo, seguito da un ulteriore capitolo dedicato alla chirurgia ricostruttiva. La guida si chiude con le pagine dedicate al tema “Relazioni che cambiano”, dove gli specialisti dell'unità aiutano le donne malate a comprendere e ad affrontare le diverse fasi di un evento traumatico com’è appunto la scoperta del tumore, l’intervento, la successiva ricerca di un nuovo equilibrio. 

«Abbiamo inteso chiudere la nostra guida - sottolinea il direttore della Breast Unit, Guido Papaccio - con le pagine dedicate alle Associazioni di volontariato: queste rappresentano l’espressione di quella cultura della solidarietà e dell’inclusione che è sicuramente uno dei valori fondanti della nostra società». Il cancro al seno è un problema di salute purtroppo diffuso, ma c'è una risposta, spiega il direttore generale dell'Ulss 3 Giuseppe Dal Ben: «È la Breast Unit, - spiega - che si propone alla paziente come la "rete" di presa in carico, di cura, di assistenza. La Breast Unit è una squadra di specialisti e di operatori dell’assistenza, cioè di persone, ma è anche e ancor prima un percorso di cura, che il servizio sanitario regionale ha definito e diffuso perché la donna che scopre la malattia non sia mai sola».

Breast Unit: 700 casi seguiti ogni anno

Ogni anno la Breast Unit segue gli interventi chirurgici su una media di oltre 700 pazienti, parte dei quali inviati per una visita urgente direttamente dai medici di base grazie al canale diretto che è stato istituito. L’équipe multidisciplinare della Breast Unit è composta da diversi specialisti - radiologo senologo, anatomo-patologo, chirurgo senologo, chirurgo plastico, oncologo, radioterapista, medico di medicina nucleare, case manager, psicologo, infermiere di senologia - che lavorano in rete e valutano insieme ogni specifico caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento