Sbaglia vaporetto e fa perdere le sue tracce: passa la notte al terminal del Lido

È successo nella notte tra sabato e domenica. In libera uscita, anziché nel traghetto che ha preso la sua comitiva si è imbarcato in quello per il Lido. Per lui nottata in sala d'attesa

Ha passato la notte in sala d'attesa, dopo essersi smarrito. C'è stata grande preoccupazione nella nottata tra sabato e domenica a Jesolo, dopo che un uomo di 75 anni aveva fatto perdere le proprie tracce. Si tratta di un turista, parte di un gruppo alloggiato all'hotel Atene del Lido, che dopo essersi allontanato in libera uscita, non ha più dato notizie di sé, mettendo in allarme i compagni di viaggio che hanno giocoforza chiesto l'aiuto al personale dell'albergo e alla polizia.

Tutto ha avuto inizio quando il 75enne ha deciso di muoversi alla scoperta del territorio. Complice l'inesperienza, al momento di fare ritorno in struttura, avrebbe sbagliato traghetto, finendo al Lido di Venezia anziché a Jesolo Lido. Comprensibile il senso di smarrimento, anche a causa dell'età: nonostante ciò pare che nessuno sia riuscito ad aiutarlo, complice l'orario tardo. All'anziano, quindi, non è rimasto altro da fare che passare la notte in sala d'attesa al terminal, aspettando l'indomani mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quanto pare non aveva con sé un telefono per contattare il proprio gruppo. Domenica mattina, poi, l'aiuto di un marinaio è stato provvidenziale: fortuna ha voluto, infatti, che l'anziano ricordasse il nome dell'albergo nel quale alloggiava, ecco perché proprio il navigatore è riuscito a mettersi in contatto con la struttura, rassicurando prima di tutto sulle condizioni dell'anziano. Lo stesso marinaio ha poi condotto il 75enne fino a Punta Sabbioni, dove personale dell'hotel Atene sono andati a recuperlo. Una notte col fiato sospeso, quindi, per una vicenda che ha avuto fortunatamente un epilogo felice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento