Tornano i turisti russi in tutta Italia (+49%) e Venezia si conferma fra le mete più amate

A dirlo un'agenzia di marketing specializzata nel business Italia-Russia che conferma le preferenze negli acquisti dei visitatori dell'Est per il lusso e la moda

I turisti russi che visitano l'Italia ricominciano a far registrare percentuali positive, come documentato dall'online marketing manager di Global Blue, Giulio Gargiullo: "Da molti mesi ormai prosegue il trend positivo con un +46% gli acquisti tax free rispetto al primo trimestre 2016 e con uno scontrino medio pari a 645 euro, che evidenzia, rispetto al medesimo trimestre dello scorso anno, una leggera flessione".

A Venezia nello specifico gli acquisti Tax Free sono aumentati del +13% rispetto al primo trimestre del 2016. E' ancora Venezia la città dove è stato battuto l’incremento maggiore in termini di scontrino medio dedicato al fashion: +9% sul 2015 (guardando ai dati dicembre 2016-febbraio 2017). Anche nel periodo precedente di rilevazione, fra dicembre 2016 e febbraio 2017, fra le nazionalità più made in Italy-addicted ci sono stati sempre i russi, con un flusso in aumento del 37% e uno scontrino medio pari a 662 euro, sostanzialmente in linea con quello registrato l’anno scorso.

"Fondamentale è orientare il turista verso un percorso esperenziale – sottolinea Gargiullo – possibilmente che vada oltre il già visto e il tour su misura”. Ancora Giulio Gargiullo: ”E' importante, attraverso il web, oggi più che mai, prepararsi per accogliere al meglio e condurre verso la propria attività i cittadini russi o internazionali. Notoriamente gli shopper dalla Russia vengono nel Belpaese per acquistare moda e diversi oggetti del lusso. Questa è una grande opportunità per Venezia e il Veneto per la loro offerta e bellezza indiscussa. Molto importante per il territorio anche l'amore particolare per la cucina italiana da parte dei russi e quindi la ristorazione e tutto ciò che è collegato al food tourism. Dai dati di Yandex, principale motore di ricerca russo, possiamo notare il trend crescente relativo alla città di Venezia e il netto aumento delle ricerche relative a Venezia degli ultimi mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016".

Il dato è confermato dalle stime del servizio Aviasales.ru, che evidenzia come la domanda di viaggi all’estero dei turisti russi sia aumentata nel primo trimestre di quest’anno del 58% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Anche la spesa per vacanza è aumentata: secondo l’analisi di Ubs, il primo trimestre ha visto una crescita del 40%.

Sempre dai dati Global Blue emerge che Moda&Fashion rimane anche in questo trimestre la categoria merceologica prediletta: +12% sul 2016 con uno scontrino medio pari a 729 euro, in minima flessione (-1%) rispetto all’anno passato. Fra gennaio e marzo i globe shopper hanno acquistato soprattutto i capi più trendy del momento (+12%) con uno scontrino medio pari a 709 euro. Le vie del centro si confermano il luogo prediletto per lo shopping: +24% rispetto al primo trimestre 2016. La cosiddetta “Luxury zone” è stata la zona più amata per lo shopping (+14%) trainato a pari-merito dai turisti russi (+31%) e da quelli americani (+31%), hanno registrato, invece, una flessione i viaggiatori giapponesi (-12%). Le città che hanno fatto registrare la maggior presenza dei russi e dei loro acquisti sono Firenze, Roma e Milano.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

  • Barca finisce in secca, volo dell'elicottero per recuperare quattro persone

  • Controlli e multe nei ristoranti: 225 chili di alimenti sequestrati in un solo esercizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento