Trova la donna in camera con un altro: scatta la zuffa e lui finisce pure in ospedale

Per il trambusto domenica sera sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri. L'aggredito, di nazionalità ungherese, è stato raggiunto da un pugno al naso e da graffi al volto

Non solo avrebbe trovato quella che riteneva essere la sua donna in camera con un altro, ma per tutta risposta è finito in ospedale con naso tumefatto e graffi al volto. Ancora cosa sia accaduto con precisione in una stanza di un albergo mestrino non si sa con precisione. O meglio, una volta in ospedale il ferito, di nazionalità ungherese, avrebbe raccontato questa versione, in attesa che formalizzasse la denuncia. 

Fatto sta che il trambusto domenica sera è stato tale che sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri, per cercare di riportare la calma. Stando alla prima versione, l'uomo avrebbe raggiunto l'albergo "troppo presto", sorprendendo gli altri due in pose che gli devono essere sembrate inequivocabili. A quel punto, d'istinto, si sarebbe avventato sull'altro uomo, facendo partire i colpi proibiti. Quest'ultimo, però, non sarebbe stato a guardare, colpendo con almeno un pugno in faccia il suo interlocutore, che alla fine sarebbe stato costretto a soccombere anche dalla reazione della donna, che avrebbe preso le difese dell'"amante" graffiandolo al volto. Un 2 contro 1 che si è rivelato impari per il cittadino ungherese, il quale, una volta raggiunto l'ospedale, è stato sottoposto ad accertamenti. Se non altro per escludere fratture al setto nasale. Era giunto proprio domenica a Mestre, visto che i militari dell'Arma l'hanno trovato in possesso di un regolare biglietto ferroviario. Una sorpresa finita nel peggiore dei modi?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I segni dell'aggressione pare fossero piuttosto visibili, tanto più che avrebbe avuto anche parte dei pantaloni strappati. Come se qualcuno l'avesse trascinato per alcuni metri sul pavimento. Difficile capire cosa sia effettivamente accaduto, anche per il fatto che i protagonisti della vicenda non parlerebbero né l'italiano, né l'inglese. Sarebbe stato il ferito a chiamare il 118, mentre l'altro uomo si sarebbe allontanato per evitare guai. Nella camera d'albergo sarebbe rimasta solo la donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento