Piaga abusivismo, il prefetto chiama alla "guerra" i sindaci e le polizie municipali

Giovedì si è tenuto un comitato per l'ordine e la sicurezza sul tema in prefettura. A Venezia sarà incrementata la vigilanza nei punti caldi. Si cerca la collaborazione dei commercianti

Ora è estate per davvero. Lo certificano il calendario e anche il meteo. Ma che la bella stagione fosse oramai arrivata lo si sarebbe potuto intuire anche dal moltiplicarsi dei venditori abusivi a Venezia e sulle località del litorale. Una piaga visibile e che anno dopo anno (con alcune positive eccezioni) sembra incancrenirsi sempre più. Per questo motivo giovedì mattina in prefettura si è tenuto un Comitato per l'ordine e la sicurezza sul tema, con presenti i rappresentanti delle forze dell'ordine. 

La strutturazione dei controlli è stata più o meno confermata rispetto all'anno scorso, soprattutto a Venezia: la città lagunare è stata suddivisa in zone in base alle varie aree di competenza delle diverse forze dell'ordine. L'accento, naturale sia così, è stato posto però sulle operazioni interforze, che secondo Ca' Corner saranno incrementate, così come i controlli in area marciana, in riva degli Schiavoni, sul ponte degli Scalzi e in stazione. 

Ai commercianti regolari (e alle associazioni di categoria corrispondenti) si chiede collaborazione: non solo nel segnalare eventuali attività scorrette, ma anche nell'informare turisti e clienti dei danni che comporta l'abusivismo commerciale, oltre che dei rischi che si profilano all'orizzonte nel momento in cui si acquista materiale contraffatto (è stata registrata una impennata delle vendite di occhiali da sole irregolari per esempio). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai sindaci del litorale, dove ancora non è così, è stato chiesto di coinvolgere di più gli agenti della polizia municipale nella lotta ai venditori abusivi. Senza lasciare nulla di intentato: c'è infatti anche un'arma amministrativa che può essere praticata, ossia il divieto di vendita ambulante sulle spiagge con relativa segnaletica "ben visibile" nei punti cruciali. Con relativa "stretta" dei controlli sulle autorizzazioni nei mercati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento