Capodanno con il "bacio in piazza" ma senza botti e petardi

Il comandante della polizia municipale Luciano Marini ha emesso un'ordinanza che vieta, soprattutto in piazza Ferretto a Mestre e nella zona marciana a Venezia, di portarli con sé

Il comandante generale della polizia municipale, Luciano Marini, ha emesso un'ordinanza che dispone misure a tutela dell'incolumità pubblica per la notte di Capodanno.

Il provvedimento prevede che è vietato tenere comportamenti che possano turbare la tranquillità o compromettere la sicurezza dei cittadini in luoghi aperti: nello specifico, sabato 31 dicembre e domenica 1 gennaio sarà vietato usare o portare con sé materiale esplodente, accendere fuochi e far esplodere petardi, castagnole o altri oggetti del genere.

A chi contravverrà l'ordinanza, verrà sequestrato e confiscato il materiale e sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria. La polizia municipale dedicherà particolare attenzione all’area marciana a Venezia e a piazza Ferretto e le sue zone limitrofe a Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento