Venezia capitale del tatuaggio, la convention mondiale a Mestre è un successo

Tantissime partecipazioni all'evento, in corso di svolgimento al Russott Hotel di Mestre, tra appassionati e semplici curiosi. Domenica un minuto di silenzio in onore di Dario Fo

Circa 150 tra i più importanti artisti da tutto il mondo, a partire da venerdì, hanno dato spettacolo e sbalordito il pubblico con la l'arte dei loro tatuaggi al Russott Hotel di San Giuliano, nell'incantevole cornice della laguna veneta. Un appuntamento che ha richiamato moltissime persone, tra visitatori, curiosi e persone che hanno voluto farsi tatuare in esclusiva dai migliori nel settore.

Dopo il successo della prima edizione con migliaia di visitatori, quella di Venezia si è conferma anche quest'anno come una delle più importanti convention di tatuaggi al mondo. Il prestigio della manifestazione si evince non solo dal livello artistico dei tatuatori, visto che la partecipazione è solo su invito e basata su un'attenta e scrupolosa ricerca tra i migliori artisti al mondo, ma è confermato anche dalle istituzioni che per la prima volta hanno concesso il patrocinio della città di Venezia.

L'INIZIATIVA - Nella giornata di chiusura, domenica16 ottobre, tutti gli artisti presenti alla kermesse poseranno i loro strumenti per sessanta secondi e renderanno omaggio a Dario Fo, maestro del palcoscenico che lo scorso giugno partecipò alla Tattoo Forever: mostra internazionale dedicata all'Arte del tatuaggio dove il premio Nobel espose un quadro, dal titolo "Libertà così dolce e preziosa", a sostegno dell'ingresso ufficiale del tatuaggio nel mondo dell'arte contemporanea. Passaggio che si è concretizzato tramite i Beni culturali e il Comune di Roma.

Tra gli artisti presenti in questa seconda edizione, veri e proprio "pezzi da 90": Abel Miranda, Adem Senturk, Alex De Pase, Andrea Lanzi, Antonio Proietti, Barbora Sharuzen, Benjamin Laukis, Dave Paulo, Davinia do Santo, Denis Torikashvily, ma la lista potrebbe continuare ancora a lungo. Dall'Argentina, Corea, Russia, Stati Uniti, Singapore, Nuova Zelanda, Polonia, Grecia, Portogallo, Svezia, Malta, Germania, Inghilterra e da ogni angolo d'Italia; non è una lezione di geografia ma solo alcuni dei Paesi di provenienza dei migliori tatuatori al mondo che si sono dati appuntamento nella città d'arte per antonomasia, Venezia.

La Venezia International Tattoo Convention è una vera e propria festa dell'arte, in cui i tatuaggi sono il filo conduttore. Ma non è tutto, infatti la Venezia International Tattoo Convention organizza dei tattoo contest, dal venerdì alla domenica, dove i tatuatori si sfidano a colpi di creatività e dove verranno eletti i migliori tatuaggi eseguiti in convention divisi per categorie. Visto i risultati dello scorso anno e l'alto tasso di partecipazione, l'organizzazione ha predisposto un' area lounge esterna coperta per il pubblico dove poter assistere ai contest su dei maxi schermi e dove poter passare la serata tra arte, musica, drink e amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

  • Portata nei bagni della discoteca e violentata, la denuncia di una 18enne

  • Auto rovesciata in fossato, un ferito

Torna su
VeneziaToday è in caricamento