Via il computer, solo gesti e suoni: il futuro è già nei laboratori Iuav

L'università ha ottenuto 2,4 milioni di euro dall'Europa per un progetto di ricerca che nel prossimo triennio potrebbe rivoluzionare le comunicazioni

L?università Iuav

Dopo le conferme della valutazione ministeriale, che colloca lo Iuav al primo posto fra le università di architettura in italia, un altro successo dell’ateneo veneziano: il progetto di ricerca SKA-VG (Sketching Audio Technologies using Vocalizations and Gestures) è stato valutato con il massimo punteggio dalla Commissione europea e ha ottenuto un finanziamento di oltre 2,4 milioni di euro.

Si tratta di un'attività di ricerca di frontiera che potrebbe aprire nuovi percorsi e innovazioni radicali nel campo delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni, anche tramite convergenze tra differenti discipline scientifiche. I bandi FET Open sono altamente competitivi, essendo il tasso di successo delle proposte inferiore al cinque per cento.