Vigonovo – cittadini tartassati - "Non c'è più nessun limite!"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Pensavamo di avere toccato il fondo a Vigonovo quando pochi mesi fa sono clamorosamente aumentate una serie di tasse locali:

  • Addizionale irpef comunale: aumentata all'aliquota massima 0,8% senza nessuno scaglione di reddito, eccetto redditi minimi esclusi.

  • IMU seconde case e attività economiche aumentata allo 0,96% e vicina all'aliquota massima

  • TASI subito applicata l'aliquota massima 0,25% senza detrazioni né scaglioni.

Oggi la nostra Amministrazione ci regala :

  • Aumento del 25% dei buoni pasto alle mense scolastiche, da 4 a 5 euro

  • Aumento tariffa trasporto scuolabus del 36% (primo figlio) e del 52% (secondo figlio)

  • Aumento affitto sale comunali dal 25% al 40% all'ora.

La tariffa oraria per l'affitto della Sala Polivalente resta a livelli inaccessibili 30 euro l'ora, il tutto in nome della partecipazione dei cittadini e della vita delle Associazioni.

I cittadini di Vigonovo sono intrappolati in una tagliola, da una parte lo Stato centrale governato dal centrosinistra che detiene il record di tassazione mondiale, dall'altro l'Amministrazione di centrodestra che tartassa i propri concittadini, non c'è scampo.

Questo dimostra come la classe politica preferisca la soluzione più facile, aumentare le tasse, è sbagliato anche chiamarli politici, il termine esatto è burocrati, con la funzione di incassare denaro dai cittadini per conto dello stato.

Andrea Danieletto

Consigliere Comunale M5S Vigonovo.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento