Zianigo, piove dentro Villa Bianchini. Il Comune decide di rifare il tetto

Danni alla copertura dovuti ai temporali degli ultimi anni: 22mila euro il costo complessivo dei lavori fin dal 2008 per salvare dal degrado un bene architettonico del Veneziano

Parte il cantiere per i lavori al tetto di Villa Bianchini a Zianigo

Aperto il cantiere per i lavori di ripristino del tetto di Villa Bianchini a Zianigo. A comunicarlo è una nota del Comune di Mirano: l’intervento di riparazione, i cui costi andranno a sommarsi al totale dei lavori dal 2008 da oltre 22mila euro, interesserà la falda nord del tetto, nel corpo laterale dell’edificio, danneggiata da un cedimento che causa infiltrazioni d’acqua piovana e provoca il deterioramento della struttura della copertura. Il danno al tetto, provocato dai temporali nel corso degli anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Considerato anche il vincolo monumentale sulla villa, il, Comune di Mirano è voluto "intervenire con la massima tempestività, per eliminare il cedimento e scongiurare ulteriori danni. Più nello specifico - spiega la nota - verranno eseguiti i seguenti interventi: rimozione dei coppi, posa di guaina bituminosa, ripristino delle travature danneggiate, riposa dei coppi originali e sostituzione di quelli danneggiati, sostituzione di alcune lattoniere danneggiate. Con l’occasione si provvederà ad un ripasso di tutta la copertura sia del corpo principale della villa sia delle barchesse laterali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal 30 maggio nuove modifiche alle linee di navigazione e ai bus del Lido

Torna su
VeneziaToday è in caricamento