domenica, 20 aprile 12℃

Mezza giornata in aeroporto in attesa del volo: "Ma nessuna assistenza"

L'Adico riporta un disservizio di una turista veneziana con la compagnia WindJet. Il loro aereo doveva decollare il 26 giugno alle 6.40 da Catania, ma lo ha fatto solo alle 16.30

La redazione19 luglio 2012

Un vacanziero su 5 si imbatte in uno o più problemi, con la percentuale assoluta dei casi di disservizi in ferie rispetto al totale delle segnalazioni estive che anche quest'anno sfiora l'1 ogni 3. Lo sostiene l'Adico, ricordando il caso di Antonella Martin, viaggiatrice veneziana, che racconta un problema avuto con WindJet.

"Stiamo predisponendo un vademecum contenente le informazioni essenziali, che rispondano alle domande e ai problemi più comuni e purtroppo più diffusi: overbooking, e quindi imbarco negato, ritardi, bagagli smarriti - spiega il presidente di Adico, Carlo Garofolini - Questa guida verrà distribuita o inviata via mail gratuitamente a tutti i nuovi soci, per consentire loro di informarsi con un testo chiaro ed essenziale".

Nel caso di Martin, il disagio riguarda il volo di ritorno cancellato, e il volo sostitutivo partito con quasi 4 ore di ritardo. Il tutto con assistenza giudicata dall'associazione consumatori molto carente. Il 13 aprile scorso, spiega l'Adico, ha acquistato 6 biglietti andata e ritorno da Venezia a Catania con WindJet, per un valore complessivo di 948,36 euro, per voli rispettivamente del 22 giugno e dell'1 luglio. All'andata tutto liscio: i problemi sono con il volo di ritorno.

"Quattro giorni prima del ritorno, il 26 giugno - racconta la passeggera - WindJet ci ha inviato un sms per dirci che il volo delle 6.40 di mattina dell'1 luglio era stato cancellato, e invitandoci a prendere contatti con il loro servizio clienti per capire cosa fare - spiega la viaggiatrice veneziana - dopo un'intera giornata a cercare di contattarli, e quindi sottratta di fatto alla vacanza, alla fine riusciamo a parlare con un operatore solo attraverso il numero a pagamento che troviamo sul sito, e ci viene proposto un altro volo sempre per l'1 luglio, ma alle 12.50".

La compagnia arriva in aeroporto la mattina presto, dovendo riconsegnare l'auto presa a noleggio entro le 8.30 per evitare di pagare un ulteriore giorno di servizio. Alle 11, all'apertura del check in, secondo l'Adico, la seconda brutta sorpresa: la partenza del volo è spostate alle 15. Alle 12, il nuovo orario comunicato è alle 15.50. In realtà a quell'ora inizierà appena l'imbarco, e l'aereo si staccherà dalla pista di Catania solo alle 16.30 passate. "Sottolineo come nel periodo di attesa non ci sia stata fornita alcuna assistenza - accusa la passeggera - e solo dopo numerose e pressanti insistenze abbiamo ottenuto 6 buoni per un panino e una bibita". (Ansa)

Annuncio promozionale

Adico
aeroporti
turismo
vacanze

Commenti