Effetto Imu sui rinnovi degli affitti dei negozi, Venezia più cara con 7.500 euro al mese

La Cgia di Mestre ha reso noti i dati e lanciato l'allarme: 150.000 negozi o attività artigianali sono a rischio chiusura in tutta Italia. Anche la provincia al top

 

Volano gli affitti in tutta Italia con in testa, come era da attendersi, ancora Venezia. E l'aumento dei canoni dovrebbe portare alla chiusura di almeno 150.000 piccole attività commerciali ed artigianali in tutta Italia.  Con l'Imu è probabile ci saranno ulteriori aumenti dei canoni. Lo rileva Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia di Mestre, che ha stilato una lista dalla quale emerge che gli affitti mensili più cari sono a Venezia: 7.228 euro in centro, 1.794 in periferia.  A Bari gli aumenti sono stati del +89,1%, a Genova del +70,1%, a Palermo del +68%, a Torino del +57,4% e a Roma del +53,4%.  Sono solo alcuni degli aumenti che hanno subito i canoni di locazione dei piccoli negozi commerciali e dei laboratori artigianali ubicati nei centri storici delle grandi città del nostro Paese (periodo 2001-2011). 
 
La più cara è dunque Venezia: in un negozio/laboratorio del centro con una superficie media  che nella città lagunare si aggira attorno ai 75 mq, l’affitto mensile medio è pari a 7.228 euro,  seguono Roma (superficie media pari a 78,5 mq circa), con 4.133 euro e Milano (68 mq circa), con 3.099 euro. Anche nelle zone periferiche delle città è sempre Venezia la più “esosa”: l’affitto mensile medio è pari a 1.794 euro. 
 
“In Italia  – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre – noi stimiamo che almeno due negozi/botteghe artigiane  su tre siano in affitto. E’ vero che in questi ultimi 2 anni c’è stato una leggero calo del prezzo degli affitti, tuttavia se sommiamo gli aumenti avvenuti negli ultimi 10 anni dei canoni di locazione, delle tasse locali e delle utenze il peso dei costi fissi a carico dei piccoli negozianti e degli artigiani è diventato insopportabile. Con la crisi che non accenna a venir meno, il costante calo dei consumi e la concorrenza sempre più dilagante della grande distribuzione, non è da escludere che almeno 150.000 piccole aziende commerciali ed artigianali saranno costrette a chiudere i battenti entro la fine di quest’anno.”
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento