"Always Coca Cola? Non in Italia". Al via la ristrutturazione e gli scioperi

Sciopero di otto ore giovedi 22 novembre e presidio davanti a tutti i depositi e stabilimenti italiani della società delle bollicine. A Oriago la manifestazione per la provincia di Venezia

Sciopero di otto ore giovedi 22 novembre  e presidio davanti a tutti i depositi e stabilimenti italiani della Coca Cola, a Oriago per la provincia di Venezia. L'agitazione è stata decisa in seguito all'annuncio da parte della  società di una pesante ristrutturazione. Si  parla a livello nazionale di 209 posti nel settore commerciale e dell'esternalizzazione del servizio di assistenza tecnica (278 addetti), del settore logistico (70)  e dei servizi generali (circa 60) oltre alla chiusura dello stabilimento di Cagliari.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Flai-Cgil, Fai Cisl e Uila- Uil hanno contestato fortemente le motivazioni della multinazionale ritenendole ingiustificate e si sono rese disponibili a cercare una soluzione positiva per salvaguardare l'occupazione e il reddito dei lavoratori. Coca Cola infatti non soffre di grossi contraccolpi del mercato anche se per la prima volta il fatturato non è entusiasmante. Il piano dell'azienda avviene dopo la minacciata chiusura di tutta la produzione italiana nel caso fosse passata la tassa sulle bevande gassate. I sindacati chiedono che si ripristini un corretto rapporto tra rappresentanti dei lavoratori e dirigenti e che si ritirino i tagli al personale proponendo soluzioni alternative in attesa del 2014 anno in cui Coca cola prevede di tornare a crescere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

  • Si barrica in casa e spara ai carabinieri: arrestato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento