Traffico e utili in aumento sulle autostrade Cav

Approvato il bilancio di esercizio per l'anno 2018

Cav, la società che gestisce la tangenziale di Mestre, la bretella per l'aeroporto ed un tratto di passante A4, ha approvato il bilancio di esercizio per l'anno 2018. I risultati sono positivi sia sotto l’aspetto economico-finanziario sia per quanto riguarda la gestione autostradale e i dati di traffico. L’esercizio, in particolare, si è chiuso con un utile al netto delle imposte di 23,4 milioni di euro (contro i 17,3 dell'anno precedente), mentre il valore della produzione è pari a 162,9 milioni di euro, con un aumento di 4 milioni (+2,5%) rispetto al 2017 (allora fu di 158,9 milioni).

Pedaggi

I ricavi da pedaggio (al netto di iva e del canone di concessione Anas) ammontano a 139,9 milioni di euro, per un aumento del 2,19% rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda gli altri proventi autostradali il loro valore complessivo è di 7,1 milioni di euro (6,9 nel 2017) così suddivisi: 4,3 milioni per proventi da royalties su attività svolte nelle aree di servizio; 2,1 milioni da compartecipazioni delle altre società autostradali ai costi di esazione; 0,7 milioni per recupero spese.

Traffico

Nel 2018 i veicoli dell’intera tratta autostradale in concessione sono stati 72.351.079 (nel 2017: 71.343.429) registrando un aumento dell’1,41%. Considerando i dati suddivisi tra traffico leggero e traffico pesante, le auto sono passate da 56.050.492 nel 2017 a 56.509.698 nel 2018, in aumento del +0,81%, i mezzi pesanti invece erano 15.292.937 nel 2017, mentre nel 2018 sono stati 15.841.381 (+3,59%). I dati sono comprensivi dei volumi non paganti relativi al tratto liberalizzato della A57: stazioni di Venezia-Mestre, Mira-Oriago, Mirano-Dolo, stimati in circa il 15% sul totale annuo. Per quanto riguarda le agevolazioni tariffarie, invariata per il 2018 l’applicazione del sistema di abbonamenti sul percorso Mirano/Dolo-Padova est. Il numero di residenti nei comuni di Mirano, Dolo, Mira, Spinea e Pianiga che ne hanno usufruito è stato di 364 (+19% rispetto al 2017) per un totale annuo di 23.345 transiti.

Incidenti

Nel 2018 gli incidenti registrati nell’intero sistema in concessione sono stati 270 (240 nel 2017). Di questi, 169 hanno coinvolto veicoli leggeri con un aumento del 14,97% rispetto al 2017 (147 incidenti), mentre 101 hanno coinvolto mezzi pesanti con un aumento dell’8,60% rispetto al 2017 (93). Il “tasso di sinistrosità”, ovvero il rapporto tra numero di incidenti e i chilometri complessivamente percorsi (cosiddetti “veicoli chilometro”) è stato di 14,85, con un incremento rispetto al 2017 dell’11,38%. Per quanto riguarda gli incidenti con feriti, il tasso di sinistrosità nel 2018 si attesta sul valore di 6,93 (126 contro i 106 del 2017), inferiore rispetto al tasso nazionale di 7,10 (fonte: AISCAT). Per quanto riguarda il computo delle persone ferite, il tasso di sinistrosità è di 10,94 (199 contro le 161 del 2017), inferiore all’indice nazionale del 12,06.

Investimenti

Nel corso del 2018 sono stati completati alcuni interventi previsti riguardanti prevalentemente aspetti legati alla sicurezza stradale e all’informazione all’utenza, come i lavori di installazione di attenuatori d’urto in corrispondenza degli svincoli della A57-Tangenziale di Mestre, Raccordo Marco Polo e A4 e lavori di fornitura e posa in opera di strutture per l’accesso alla base dei portali dotati di pannello a messaggio variabile e telecamere installate su palo. Tra le attività straordinare, si ricorda l’installazione di più di 400 lampade di illuminazione a led lungo la tangenziale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento