Da Forte Poerio a Mira nascono le idee per la casa del futuro

E' il primo laboratorio di progettazione partecipata, organizzato dal Consorzio Casa Artigiana (dell'Associazione Artigiani e Piccola Impresa "Città della Riviera Del Brenta") e dal Craca, finalizzato per attivare un percorso di riqualificazione dell'area attraverso il contributo e la condivisione della cittadinanza

Forte Poerio a Mira si candida a diventare candida a diventare un “Energy Living Lab”, un luogo dove si sviluppano idee e buone pratiche legate all’uso di energie da fonti rinnovabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile. E’ l’iniziativa è partita il 6 giugno all’interno della costruzione “Casa Futura” . Qui aprirà  il primo laboratorio di progettazione partecipata, organizzato dal Consorzio
Casa Artigiana (dell’Associazione Artigiani e Piccola Impresa “Città della Riviera Del Brenta”) e dal Craca (Centro Regionale di Assistenza per la Cooperazione Artigiana), finalizzato per  attivare un percorso di riqualificazione dell’area attraverso il contributo e la condivisione della cittadinanza.


Il progetto Energy ViLLab è finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. I partner coinvolti sono Craca; Università di Padova - Dipartimento di Ingegneria Industriale – Centro Studi Qualità Ambiente; Provincia di Treviso; Camera di Commercio di Venezia; ConCentro - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone; Comune di Jesolo; Comune di Musile di Piave; Fondazione Istituto su Trasporti e la Logistica (ITL) – sede Ravenna; Ial Innovazione Apprendimento Lavoro Friuli Venezia Giulia; Iri Ul (Istituto per lo sviluppo dell’innovazione dell’Università di Lubiana); Università di Lubiana; Prc (Centro di Sviluppo della Valle dell’Isonzo); Golea Nova Gorica (Agenzia Locale per l’Energia della Goriška); Up Famnit (Università di Primorska – Facoltà di Matematica, Scienze Naturali e Tecnologie dell’Informazione. 


“Fino all’ 8 giugno - spiega il segretario dell’Associazione Artigiani e Piccola Impresa “Città della Riviera del Brenta“ Franco Scantamburlo- sarà possibile partecipare all’evento visitando la mostra fotografica con anteprime, suggestioni e scenari futuri, e portando contributi di idee o suggerimenti nell’ambito di un workshop progettuale in cui giovani designer ed economisti saranno i veri protagonisti”. EnergyViLLab è il progetto, di cui Unioncamere del Veneto è capofila, che mira a creare un network di Living Lab virtuosi (momenti di sperimentazione che portano la ricerca fuori dal laboratorio e nelle dinamiche del mondo reale per fondere l’innovazione tecnologica con quella organizzativa e sociale, in un processo di co-creatività che coinvolge tutti i soggetti partecipanti) legati ad applicazioni per lo sviluppo di fonti di energia rinnovabili e risparmio energetico col coinvolgimento di piccole e medie imprese, distretti produttivi, Università, centri di innovazione, municipalità e cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Schianto contro un muretto in cemento, perde la vita

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento