Da Forte Poerio a Mira nascono le idee per la casa del futuro

E' il primo laboratorio di progettazione partecipata, organizzato dal Consorzio Casa Artigiana (dell'Associazione Artigiani e Piccola Impresa "Città della Riviera Del Brenta") e dal Craca, finalizzato per attivare un percorso di riqualificazione dell'area attraverso il contributo e la condivisione della cittadinanza

Forte Poerio a Mira si candida a diventare candida a diventare un “Energy Living Lab”, un luogo dove si sviluppano idee e buone pratiche legate all’uso di energie da fonti rinnovabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile. E’ l’iniziativa è partita il 6 giugno all’interno della costruzione “Casa Futura” . Qui aprirà  il primo laboratorio di progettazione partecipata, organizzato dal Consorzio
Casa Artigiana (dell’Associazione Artigiani e Piccola Impresa “Città della Riviera Del Brenta”) e dal Craca (Centro Regionale di Assistenza per la Cooperazione Artigiana), finalizzato per  attivare un percorso di riqualificazione dell’area attraverso il contributo e la condivisione della cittadinanza.


Il progetto Energy ViLLab è finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. I partner coinvolti sono Craca; Università di Padova - Dipartimento di Ingegneria Industriale – Centro Studi Qualità Ambiente; Provincia di Treviso; Camera di Commercio di Venezia; ConCentro - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone; Comune di Jesolo; Comune di Musile di Piave; Fondazione Istituto su Trasporti e la Logistica (ITL) – sede Ravenna; Ial Innovazione Apprendimento Lavoro Friuli Venezia Giulia; Iri Ul (Istituto per lo sviluppo dell’innovazione dell’Università di Lubiana); Università di Lubiana; Prc (Centro di Sviluppo della Valle dell’Isonzo); Golea Nova Gorica (Agenzia Locale per l’Energia della Goriška); Up Famnit (Università di Primorska – Facoltà di Matematica, Scienze Naturali e Tecnologie dell’Informazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“Fino all’ 8 giugno - spiega il segretario dell’Associazione Artigiani e Piccola Impresa “Città della Riviera del Brenta“ Franco Scantamburlo- sarà possibile partecipare all’evento visitando la mostra fotografica con anteprime, suggestioni e scenari futuri, e portando contributi di idee o suggerimenti nell’ambito di un workshop progettuale in cui giovani designer ed economisti saranno i veri protagonisti”. EnergyViLLab è il progetto, di cui Unioncamere del Veneto è capofila, che mira a creare un network di Living Lab virtuosi (momenti di sperimentazione che portano la ricerca fuori dal laboratorio e nelle dinamiche del mondo reale per fondere l’innovazione tecnologica con quella organizzativa e sociale, in un processo di co-creatività che coinvolge tutti i soggetti partecipanti) legati ad applicazioni per lo sviluppo di fonti di energia rinnovabili e risparmio energetico col coinvolgimento di piccole e medie imprese, distretti produttivi, Università, centri di innovazione, municipalità e cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Venti chilometri di sopraelevata per raggiungere Jesolo d'estate. Ok dal Cipe

  • Auto cappottata al casello Mestre-Villabona

  • «I pusher nigeriani si sono impadroniti di Marghera, gang pericolosissima»

  • Giovane ferito con una coltellata alla fermata del bus

Torna su
VeneziaToday è in caricamento