Gli imprenditori turistici del Lido si lanciano nella "campagna russa"

Trentacinque gestori di strutture ricettive saranno in due fiere del settore in Ucraina e a Mosca per mostrare quanto di buono può offrire l'isola

Tutto è partito due mesi fa da una e-mail dell’imprenditrice Michela Cafarchia, una lettera destinata ai colleghi albergatori del Lido. L’intento era di avviare una campagna marketing per rilanciare il Lido, le sue spiagge e i suoi hotel dopo anni di “apatia commerciale”. Il progetto e il nome della compagine di imprenditori che hanno aderito a quella e-mail è “Venezia e il suo Lido”.

“Ritenevo fondamentale trovare una nuova unità dopo anni di disgregazione all'interno della nostra categoria - dichiara Michela Cafarchia, l’ideatrice del progetto. Assieme a Marika Seguso Contaldo mia partner nell’organizzazione, abbiamo pensato che, proprio in periodo di crisi, fosse necessario investire con l’obiettivo di trovare un modo forte di proporsi sul mercato turistico internazionale. L’unione fa la forza, soprattutto per le realtà - come quella lidense - costituite da piccole e medie imprese che hanno tanto da offrire in termini di accoglienza turistica, ma non la forza di presentarsi sul mercato singolarmente”.

Da quella prima e-mail hanno aderito 35 aziende private. Per la maggior parte si tratta di strutture ricettive (hotel, bed&breakfast) ma anche ristoranti, spiagge e attività commerciali del Lido e del centro storico veneziano.  Il piano prevede la partecipazione a due importanti fiere del settore turistico: il Mitt a Mosca dal 19 al 20 marzo e l’Uitt a Kiev (Ucraina, 27-29 marzo).

Gli imprenditori di “Venezia e il suo Lido” porteranno con loro 40 gift certificate, una sorta di “viaggi premio” che consegneranno ai principali tour operator invitandoli a passare due giorni al Lido con l’obiettivo di visitare le aziende e toccare con mano i servizi offerti.

“Anche Vela Spa – società del Gruppo AVM - sosterrà a Mosca e a Kiev gli albergatori lidensi, presentando il centro congressi del Lido composto dall’ex Palazzo del Casino e dal Palazzo del Cinema, i servizi di trasporto lagunari in e da per il Lido (ferry e vaporetti) e i servizi automobilistici sull’isola stessa", dichiara Alessandro Moro, Presidente di Vela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi sembra ci giunga un segnale importante da parte degli imprenditori del Lido - dichiara l’Assessore al Turismo Roberto Panciera - Coordinarsi e mettersi assieme per un marketing integrato che presenti l’offerta turistica e la destinazione turistica Lido in modo nuovo e più efficace, andando incontro ai mercati emergenti quale quello russo, penso sia la strada maestra da seguire da parte di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri stabili, ma continuano i decessi: i dati aggiornati sul Covid-19

Torna su
VeneziaToday è in caricamento