Lavori pubblici, in giunta approvati interventi per 17 milioni di euro

Dal mercato coperto di Mestre al canile di San Giuliano, dalle manutenzioni alle scuole fino agli interventi a palazzo Ducale. Nelle sedute di fine dicembre arriva il sì per 15 delibere

Foto: palazzo Ducale, immagine d'archivio

Approvazioni di fine anno: in giunta comunale, nelle sedute del 20 e 27 dicembre, arriva il sì per 15 delibere riguardanti lavori pubblici per un totale di oltre 17 milioni di euro. Dal mercato coperto di Mestre al canile di San Giuliano, dalle manutenzioni alle scuole fino agli interventi sugli impianti e sugli apparati decorativi di palazzo Ducale. «Una serie di lavori pubblici che confermano quel percorso di manutenzione, controllo e salvaguardia della città, avviato dal 2015, obbligatorio in una città che per troppi anni era stata abbandonata a se stessa», commenta il sindaco Luigi Brugnaro. Ecco il dettaglio.

Mercato di Mestre

Si tratta del progetto definitivo di riqualificazione dell’area adibita a mercato fisso di Mestre. Un luogo realizzato alla fine del ‘900 tra via Fapanni, piazza Barche e due rami del fiume Marzenego che doveva essere provvisorio ma che, con il passare degli anni, si è rivelato pressoché stabile. I lavori, che avranno inizio nella prossima estate, prevedono la traslazione delle strutture per garantire le distanze dai due rami del fiume, il rifacimento degli impianti, la razionalizzazione degli spazi e la realizzazione di una copertura unitaria in legno lamellare dell’area mercatale che protegga non soltanto le strutture di vendita, ma anche i percorsi pedonali. L’intervento comporta una spesa complessiva di 2,9 milioni.

Tronchetto: uffici della polizia locale

Si tratta di due interventi, la cui attuazione è stata affidata a Insula, che riguardano, il primo: l'adeguamento di alcuni locali del complesso edilizio di proprietà comunale sito al Tronchetto, ex interscambio merci, al fine di renderli idonei all'insediamento della sede degli uffici della polizia locale. Il secondo, di 486.330,26 euro finanziato con i fondi Pon Metro, prevede la realizzazione della Smart Control Room, ad uso dei vigili urbani.

Canile a San Giuliano

È l’approvazione del progetto di fattibilità tecnica e economica per la realizzazione del canile rifugio comunale all’interno del parco di San Giuliano a Mestre. Un intervento per un valore complessivo di 1,4 milioni di euro che prevede la realizzazione di una struttura edilizia formata da un edificio operativo e da un modulo per il ricovero degli animali. Saranno previste inoltre un’area destinata a parcheggio e una libera per gli animali. 

Viabilità

Il progetto prevede di eseguire alcuni lavori puntuali di messa in sicurezza di strade e marciapiedi della viabilità della terraferma veneziana. Inoltre si procederà con l’effettuare la riparazione dei dissesti localizzati, anche in regime di pronto intervento, lo svolgere interventi di riparazione/sostituzione di elementi di arredo stradale, il realizzare il monitoraggio dello stato di manutenzione della viabilità, il garantire il "servizio neve e gelate" per effettuare lo spargimento del sale e lo spazzamento della neve e la manutenzione delle principali fontane della terraferma. Uno stanziamento per il 2019 di una spesa pari a 2 milioni e 800 mila euro.

Alloggi a Venezia 

Con l’approvazione di questa delibera si dà attuazione al progetto di fattibilità tecnica ed economica, redatto da Insula, per un intervento di recupero di 25 alloggi sfitti di proprietà comunale localizzati a Venezia centro storico. In particolare di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria relativi al rifacimento di servizi igienici e impianti termoidraulici, impianti elettrici, pavimenti e rivestimenti, serramenti interni ed esterni, sgomberi di mobilia, disinfestazione locali ed eventuale rimozione di amianto. La somma complessiva è di 800 mila euro.

Scuole della terraferma 

Si stanziano 1,2 milioni di euro (300mila in più rispetto allo scorso anno) per la manutenzione straordinaria dei 98 istituti scolastici della terraferma, per un totale di 84 edifici. Nello specifico si interverrà alla scuola primaria Visintini con la dipintura interna (30mila euro), alla scuola media Einaudi con dipintura interna della palestra e sistemazione nuovo ingresso (50mila euro), alla primaria Virgilio, con dipintura interna della palestra e sistemazione della pavimentazione in legno (40mila euro), alla media Fermi condi dipintura interna della palestra, la sostituzione dei serramenti e la sistemazione della pavimentazione in legno (70mila euro), alla media Calamandrei con la sostituzione dei corpi illuminanti della palestra (10mila euro), alla primaria Lombardo Radice con la realizzazione dell’aula informatica (10mila euro), alla primaria Grimani con la realizzazione dell’aula informatica (10mila euro), all’asilo nido Melograno e alla scuola dell’infanzia Gori dove in ciascuna sarà rifatta la guaina di copertura e risanato lo stabile dall’umidità di risalita per un valore complessivo di 200mila euro, e alla primaria Valeri dove verrà rifatta la guaina di copertura (30mila euro).

Scuola dell’infanzia Stefani a Marghera 

Dato il via libera all'intervento di risanamento ed efficientamento energetico della scuola d'infanzia Stefani a Marghera, mediante la sostituzione della copertura dell'androne principale, in modo da migliorare le condizioni di comfort all'interno dell'edificio. L'importo complessivo dell'intervento è di 400mila euro e si riuscirà a eseguirlo grazie a un avanzo di amministrazione.

Palestra ex Stefani 

Sono previsti interventi per eliminare il problema delle infiltrazioni meteoriche che si verificano dalla copertura. Il progetto prevede in sintesi la realizzazione di un nuovo pacchetto di copertura in lamiere di alluminio supportate da una apposita sottostruttura che ne assicurerà la corretta pendenza. Sono compresi lavori di finitura e complementari quali scossaline e canali di gronda. L’intervento, dell’importo complessivo di 320mila euro, rientra tra quelli contenuti nel Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020.

Palazzo Ducale

La giunta ha approvato lo schema di Convenzione per l’affidamento alla società Fondazione Musei Civici di Venezia di due interventi riguardanti palazzo Ducale per un valore complessivo di 1 milione di euro. Si tratta dell’adeguamento degli impianti di condizionamento e riscaldamento per un importo di 500mila euro ed altrettanti per il monitoraggio ed eventuali interventi sugli apparati decorativi presenti su soffitti e pareti.

Sedi comunali

L’intervento in questione riguarda lavori di restauro e adeguamento in materia di sicurezza delle sedi comunali in prevalenza periferiche, quali Archivio Storico Celestia, Capannoni Terre Perse a Malamocco, i Centri Civici di Murano e Burano, l’Urp al Lido, l’ex scuola Goldoni a Pellestrina, il teatro Junghans e la residenza Maria Ausiliatrice. Sono previsti interventi anche nel palazzo Contarini Mocenigo, tra cui opere di restauro conservativo dei terrazzi alla veneziana, dei serramenti monumentali e degli apparati decorativi, svolte in accordo con la Soprintendenza. Il tutto per un importo complessivo di 1 milione di euro.

Via Pasqualigo: impianto fognario

Con l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di sistemazione dell'impianto fognario per le acque bianche, e di asfaltatura di alcune strade laterali di via Pasqualigo, si intende garantire la sicurezza degli utenti eliminando le criticità riscontrate attraverso l’attuazione di interventi mirati che risolvano le problematiche di carattere idraulico e di sicurezza della circolazione veicolare e pedonale. Il progetto prevede la sistemazione idraulica della rete di scarico delle acque meteoriche, con nuova tubazione e integrazione dei pozzetti di scarico, l’adeguamento delle linee fognarie nel rispetto della normativa, la sistemazione del cassonetto stradale con opportuna ricarica e risagomatura, l’asfaltatura della pavimentazione stradale e il raccordo con i marciapiedi su via Pasqualigo. L'intervento comporta una spesa di 250mila euro.

Acque bianche: gestione e manutenzione 

La delibera riguarda il servizio di gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di sollevamento di acque bianche della terraferma veneziana affidati a Veritas, in particolare l’aggiornamento del disciplinare in seguito alla presa in carico di ulteriori impianti di sollevamento portandoli da 20 a un totale di 26 e 3 idrovore. L’intervento comporta una spesa complessiva di 750 mila euro.

Pista ciclabile Mestre-Spinea

Via Miranese è un’importante arteria stradale che mette in comunicazione il centro di Mestre con il territorio di Spinea. Al fine di migliorare la sicurezza e di incentivare l’uso delle biciclette, negli anni recenti è stato realizzato un tratto di percorso ciclabile tra via Giustizia e via Jacopo da Lio a Chirignago. Considerato l’elevato traffico veicolare transitante sulla via, si rende ora necessario procedere al completamento del percorso. L’intervento consiste in un intervento di messa in sicurezza delle due piste ciclabili monodirezionali comprese tra la tangenziale di Mestre e via Jacopo da Lio, collegandole alla rotatoria con via Trieste a Chirignago, e la realizzazione di una nuova pista ciclabile bidirezionale nel tratto compreso dalla rotatoria all’intersezione con via Trieste fino al confine con il Comune di Spinea. L’intervento comporta una spesa di 350 mila euro.

Manutenzioni diffuse delle Isole

Si tratta di due delibere, la prima riguarda la gestione territoriale delle isole della Laguna Nord (Mazzorbo, Burano, Murano, Torcello, Sant'Erasmo e Vignole) per un totale di 300 mila euro, e la seconda delle isole del litorale Lido e Pellestrina per ulteriori 500 mila euro. Nello specifico si procederà con interventi che saranno eseguiti da Insula per la manutenzione della viabilità pedonale (pubblica o privata soggetta a servitù di pubblico passaggio), e acquea (solo per lo scavo dei rii e la manutenzione dei muri di sponda interni), manutenzione della viabilità carrabile pubblica, manutenzione delle fognature pubbliche e delle relative opere elettromeccaniche. Impianti di sollevamento e in particolare della cabina di telecontrollo di Burano, di Mazzorbo e di Pellestrina, manutenzione di ringhiere, parapetti, iscrizioni stradali, segnaletica orizzontale e verticale, vere da pozzo ed elementi di arredo urbano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di pasquino
    pasquino

    Per Murano cari assessori comunali serve la manutenzione straordinaria di tutta la zona fognaria della zona Angeli,i residenti sono costretti a vuotare a spese proprie quasi ogni sei mesi le fosse,altrimenti viene tutto a galla,non sono collegate al depuratore.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Cronaca

    Il salone nautico di Venezia a Dusseldorf, Brugnaro: «Venite a visitarlo in barca»

  • Sport

    Umana Reyer in difficoltà, Telekom Basket Bonn vince a casa degli orogranata

  • Cronaca

    I minori possono acquistare gli alcolici al distributore: scatta il sequestro

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Un'altra aggressione per strada a Venezia

  • Sciopero nazionale, i dipendenti Actv incrociano le braccia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento