Biennale di Venezia, al via il 10^ Festival Internazionale di Danza Contemporanea

Festival Internazionale di Danza Contemporanea. 32 sono i titoli in programma, di cui 9 in prima mondiale e 9 in prima italiana, con coreografi e danzatori fra i più importanti della scena contemporanea.

Da figure storiche come Maguy Marin, Leone d'oro alla carriera 2016, con il poetico Duo d'Eden, e Trisha Brown con quattro opere che ripercorrono la sua evoluzione coreografica, ad artiste dal segno radicale, appartenenti alla generazione successiva, come Anne Teresa De Keersmaeker, che firma Vortex Temporum, culmine di un lavoro incardinato sulla musica, che in questo caso è l'omonima partitura-capolavoro di Gérard Grisey, eseguita dal vivo dall'Ensemble Ictus, e Shobana Jeyasingh, pioniera del multiculturalismo in danza, al Festival con Outlander, un evento speciale sviluppato e ispirato dal dialogo tra arte e architettura, all'interno del Cenacolo palladiano della Fondazione G. Cini.

E poi: Adriana Borriello, Thomas Hauert, Nacera Belaza, Isabelle Schad e Laurent Goldring, Marina Giovannini, Emanuel Gat, Yasmine Hugonnet, Annamaria Ajmone, Gabriel Schenker, Albert Quesada, Daniel Linehan, Francesca Foscarini, Lara Russo, Daniele Ninarello, Camilla Monga.

Molti dei coreografi invitati sono anche autori di 13 brevi performance - presentate al pubblico nel corso del Festival - che nascono da un percorso di formazione verso la creazione cui partecipano giovani danzatori selezionati per Biennale College-Danza. Secondo uno schema già sperimentato gli scorsi anni, gli spettacoli si snoderanno ciclicamente all'interno della città (dalla tarda mattinata a sera), costruendo percorsi o "mappe" tra gli spazi della Biennale all'Arsenale (Teatro Piccolo Arsenale, Sale d'Armi, Teatro alle Tese, Tese dei Soppalchi) e luoghi sia all'aperto che al chiuso distribuiti tra i sestieri di San Marco, Dorsoduro, Castello, fino all'Isola di San Giorgio.

I biglietti e gli abbonamenti

Per acquistare i biglietti e gli abbonamenti degli spettacoli in programma basterà andare sul sito della Biennale (www.labiennale.org) o di Vivaticket (www.vivaticket.it) o recarsi a Ca’ Giustinian, sede della Biennale, dove il punto vendita è attivo dal lunedì al sabato (ore 10.00-14.00). Come di consueto, sarà possibile acquistare biglietti e abbonamenti anche nei punti vendita VeneziaUnica (al Lido, Piazzale Roma, Mestre, Dolo e Sottomarina).

Fra le formule più vantaggiose si segnala l’abbonamento “full”, che comprende tutti gli spettacoli in programma (escluso le performance di Biennale College – Danza) al prezzo di 225 euro anziché 360 (ridotto 180 euro anziché 324 euro). Le performance di Biennale College – Danza sono visibili al costo di 4 euro. Con 35 euro si potranno infine abbinare uno spettacolo del Festival di Danza e la visita alla Mostra di Architettura.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Evoluzione. Riflessioni postume di un australopiteco”

    • Gratis
    • 19 giugno 2019
    • Teatro Russolo

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • "Da Kandinsky a Botero. Tutti in un filo": la nuova grande mostra a Venezia

    • dal 1 novembre 2018 al 1 settembre 2019
    • Palazzo Zaguri
  • Torna la musica a San Marco: sul palco Max Gazzè, Måneskin e Francesca Michielin

    • Gratis
    • 29 giugno 2019
    • Piazza San Marco
  • Home Venice 2019, tutto quello che c'è da sapere: date, costi e line-up

    • dal 12 al 14 luglio 2019
    • Parco San Giuliano
Torna su
VeneziaToday è in caricamento