Mostra d’arte contemporanea «Blue Thoughts»: le opere dell'artista visivo romeno Remus Rotaru

Martedì 1 ottobre 2019, alle ore 18, presso la Piccola Galleria dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia sarà inaugurata, alla presenza dell’artista visivo romeno Remus Rotaru, la mostra d’arte contemporanea dal titolo «Blue Thoughts».

Tra il 1 e il 15 ottobre 2019, la mostra porterà all’attenzione del pubblico, nella Piccola Galleria dell’Istituto, 25 opere eseguite dall’artista nella tecnica del cianotipo: creazioni originali appositamente realizzate per essere esposte in questa occasione. Le opere costituiscono un ciclo unitario dal punto di vista visivo, impostato su variazioni plastiche con evidente ispirazione tratta dalle peculiarità dei luoghi raffigurati. Le caratteristiche suggestioni architettoniche veneziane, rappresentate in composizioni dinamiche, trasmutano in uno spettacolo visivo composto di una serie di cromie impostate dalla giustapposizione di sottili sfumature di blu e ruggine. Un insieme complesso che intende sorprendere e trasmettere l’inconfondibile bellezza della laguna veneta. L’approccio plastico è in linea con le inquietudini estetiche dell’autore, che mirano all’utilizzo di un linguaggio specifico per la grafica, ma correlato a variazioni cromatiche contrastanti e intese a determinare nello spettatore esperienze visive confortevoli ma allo stesso tempo complesse da decifrare.

Attraverso la tensione che si genera con l’uso di tematismi plastici derivati dal linguaggio delle tecniche di stampa, l’artista visivo Remus Rotaru studia metodi arcaici di moltiplicazione dell’immagine e sperimenta la fusione fra tradizionale e contemporaneo. Ricerche precedentemente condotte sulle tecniche dell’incisione quali l’acquaforte, l’acquatinta e la puntasecca, la litografia e la serigrafia, nei lavori più recenti appaiono arricchite da affascinanti integrazioni generate dall’uso di processi fotografici storici. Così è emersa la recente serie di lavori nella tecnica del cianotipo, che ha spostato il linguaggio dell’autore dal monocromo e dall’apparente austerità dell’interpretazione puramente grafica verso una generosa varietà di elementi visivi che si concentrano attorno a concetti nuovi e originali. La mostra «Blue Thoughts» è il risultato di alcune fra queste ricerche più recenti che hanno portato a soluzioni sperimentali espresse nella realizzazione di opere apprezzate sia dalla critica specializzata che dal pubblico.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
Torna su
VeneziaToday è in caricamento