Cancelli aperti al porto di Venezia: già 350 iscritti all’Open Factory 2018

Quattro gli itinerari che porteranno i visitatori alla scoperta del porto passeggeri, del porto commerciale, del porto industriale, di tutta l’infrastruttura portuale nel suo complesso

Foto: porto di Venezia

L’Autorità di Sistema Portuale apre i cancelli domenica 25 novembre in occasione dell'Open Factory 2018. Già 350 i visitatori iscritti all’iniziativa. Per il quarto anno consecutivo aperte simultaneamente diverse realtà operanti in porto, che faranno da testimonial rispetto alle molteplici funzioni portuali di Venezia. Quattro dunque gli itinerari che porteranno i visitatori alla scoperta del porto passeggeri (tour Venezia Terminal Passeggeri), del porto commerciale (tour terminal Multi Service), del porto industriale e della sua storia (tour Venezia Heritage Tower), di tutta l’infrastruttura portuale nel suo complesso (tour in barca con l’Autorità di Sistema Portuale).

«Abbiamo registrato il tutto esaurito poco dopo l’apertura delle iscrizioni e contiamo visitatori da tutto il Nord Italia, nonostante nel 2018 le giornate di porto Aperto siano state intensificate totalizzando 1.200 partecipanti - ha detto Pino Musolino, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale - segno della chiara percezione del porto come una risorsa importante cui guardare».

Itinerari

Il tour in barca coinvolgerà 100 visitatori alla scoperta dei canali portuali che, per motivi di sicurezza, sono normalmente riservati agli addetti ai lavori. Molto tecnico è invece il tour dello scalo passeggeri di Marittima, riservato a 50 ingegneri che, grazie al coinvolgimento dell’Ordine, potranno ottenere crediti formativi e approfondire la conoscenza di una delle facilities a più alto tasso di innovazione tecnologica in Europa. Qui avranno la possibilità di scoprire soluzioni innovative quali: la Multipurpose Boarding Tower, che dal 2011 ha movimentato oltre 2 milioni di passeggeri; il sistema di controllo e convogliamento bagagli che garantisce maggiore efficienza e sicurezza; il sistema di alimentazione green per maxi yacht “mini cold ironing”; e ancora tutte le innovazioni che rendono il terminal all’avanguardia dal punto di vista della sicurezza.

Il terminal commerciale Multi Service, impiegato per l’imbarco e lo sbarco di merci di diverse tipologie e famoso per la gestione di colli eccezionali diretti in tutto il mondo, ospiterà altri 50 visitatori. Questi avranno l’opportunità di conoscere il funzionamento di un terminal portuale, e di osservare da vicino diverse tipologie di infrastrutture, mezzi e merci. Infine, oltre 150 visitatori potranno accedere in anteprima alla Venezia Heritage Tower, torre di raffreddamento costruita nel 1938 e interessata da un’opera di riqualificazione che la porterà presto ad essere un luogo dedicato alla memoria della tradizione industriale e tecnologica di Marghera ma anche un luogo di business e di convivialità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inchiesta sulla camorra: indagata anche la presidente della Camera penale

  • Cronaca

    Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

  • Mestre

    Documenti falsi: arrestato un uomo all'ufficio anagrafe

  • Cronaca

    La valigetta rubata e recuperata dalla camorra, l'ex imprenditore e il "braccio destro"

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Soldi addebitati dal conto corrente: boom di segnalazioni per la nuova truffa

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Un male incurabile se la porta via a 34anni, si era trasferita da poco a Noale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento