Il Carnevale è entrato nel clou: 40mila occhi al cielo per ammirare il volo di Elisa

Elisa Costantini, 19enne Maria del Carnevale 2017, ha sorvolato piazza San Marco davanti a 20mila persone cullata dalle note dell'Ave Maria di Schubert: "E' stato bellissimo"

Il volo dell'Angelo 2018

A venti minuti dall'evento erano poco più di 16mila le persone che affollavano piazza San Marco per assistere allo show, dopodiché l'afflusso è aumentato ma la piazza è rimasta aperta a tutti fino a pochi minuti prima delle 11, quando si è raggiunto il tetto di 20mila presenze. Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato domenica mattina per il Volo dell'Angelo del Carnevale, evento che ufficialmente ha aperto la kermesse lagunare. La calca c'è stata, ma tutto è filato liscio, tra controlli a campione e qualche inevitabile intasamento nelle fasi di afflusso e deflusso.

Il volo di Elisa

Alle 11, poi, Elisa Costantini, la splendida 19enne di Burano che Venezia e le sue tradizioni le ha nel sangue, ha sorvolato la piazza tra una miriade di flash e smartphone puntati al cielo. E' stata cullata dalle note dell'Ave Maria di Schubert cantata da Luciano Pavarotti e Dolores O'Riordan, cantante dei The Cranberries mancata di recente.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"E' stato bellissimo"

Elisa, molto sorridente, che vestiva un abito disegnato da Stefano Nicolao, si deve esser goduta un panorama inimitabile, mentre tutt'attorno l'ingente macchina della sicurezza non ha smesso mai di lavorare per mantenere massimi i livelli di "safety and security" tra cittadini e turisti che hanno raggiunto l'area marciana nonostante l'anticipo di un'ora dell'evento. "E' stato bellissimo - ha dichiarato a caldo l'Angelo, che ha salutato dall'alto la folla - ho visto tantissima gente, pensavo di vederne meno. Impossibile descrivere quello che si prova mentre scendi. Un’esperienza unica, irripetibile, gratificante". Elisa ha interpretato, nel suo abito bianco e nero, il passaggio simbolico tra Purgatorio e Paradiso. Le ali blu e rosse hanno voluto trasmettere un messaggio di pace a tutti.

Il corteo del Doge

A precedere il Volo dell'Angelo il consueto arrivo in piazza e sul palco (ispirato ai giochi e al mondo circense) del Corteo del Doge a cura del Cers, Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, con la partecipazione dell’Associazione Internazionale per il Carnevale di Venezia, Associazione Amici del Carnevale di Venezia e il Gruppo Storico “Le Maschere di Mario del ‘700 veneziano”.

Le alternative alla piazza

Per evitare una pressione eccessiva sulla piazza, Comune e Vela avevano organizzato anche degli spettacoli collaterali in campo Manin, campo Santo Stefano, campo Santa Maria Formosa e campo Santa Fosca. Ma le scene che si sono viste durante l'ultimo sabato di gennaio a Cannaregio non si sono replicate ai 6 varchi d'ingresso di San Marco. 

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • I consigli per una lavastoviglie pulita e senza cattivi odori

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra un'auto e un autobus: due morti e feriti gravi sulla Triestina

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Si sente male e muore in spiaggia a Jesolo

  • Auto fuori strada finisce nel canale, perde la vita un 23enne

  • A Mirano una raccolta fondi per la famiglia di Andrei e Ana Maria

  • Scontro fra auto e moto, un ferito portato a San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento