menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

Effetto "Doliwood", le parodie in dialetto veneto esplodono in rete

Il collettivo con base a Dolo doppia scene di film o pubblicità famose parodizzandole in salsa locale. I video hanno raggiunto anche il mezzo milione di clic. In cantiere anche una tournée

Se in India il simbolo è Bollywood e negli Stati Uniti è Hollywood, anche il Veneto ha il suo "giro" cinematografico. No, non c'entra nulla il Festival del Lido. C'entra il fenomeno esploso nel web di "Doliwood", le parodie in dialetto caricate su Youtube dei film o delle pubblicità più famose. Le immagini sono quelle originali, solo che vengono doppiate in salsa veneta. E le risate sono assicurate.

Ci vuole anche perizia, migliorata sempre più durante gli anni. L'attenzione per i movimenti delle labbra è maniacale e il prodotto di conseguenza a suo modo "professionale". Tanto più che il successo crescente dei video, che hanno raggiunto anche mezzo milione di clic su Youtube, ha portato il collettivo (perché di collettivo si tratta) ad affrontare temi impegnati. Prestando il fianco alle proteste che provengono dal territorio.

Il salto dal web alla realtà, poi, è molto breve. Sono state vendute anche magliette e gadget con le frasi più famose di Doliwood, che ha la propria base a Dolo. Di parodia in parodia si è quindi passati anche a una raccolta fondi "virale" per gli alluvionati del Veneto anni fa. Ora in cantiere c'è una tournée, ma la forza comica del collettivo si è espressa anche attraverso i fotomontaggi. Vittima preferita lo chef Gordon Ramsay, riproposto mentre manda a quel paese qualche collega cuoco in dialetto veneziano sulle bacheche Facebook.

LA PARODIA DI FULL METAL JACKET SU VENETO CITY

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      E' stata la volpe. Il responso degli esami sugli animali morti: "Ci sono solo ferite da morso"

    • Cronaca

      Nuovo raid all'oasi di Spinea, ritorno nella notte per "finire il lavoro". Altri animali uccisi

    • Cronaca

      Allarme bomba all'aeroporto di Venezia, ma erano delle canne da pesca

    • Cronaca

      Inseguimento di 40 minuti in Riviera: tenta anche di speronare tre volte i carabinieri

    Torna su