Ritornano "i concerti del vespro" nella basilica di San Giorgio maggiore

Quattro eventi a ingresso libero in occasione dei 250 anni dalla morte di Pietro Nacchini, autore dell'organo della basilica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Tornano a Venezia “I Concerti del Vespro”. Saranno quattro gli appuntamenti ad ingresso libero proposti dall’Associazione Alessandro Marcello, in collaborazione con la Comunità Monastica Benedettina, la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica.

L’offerta concertistica è varia e i musicisti di provenienza internazionale, protagonista indiscusso il prezioso organo costruito da Pietro Nacchini nel 1758. La valorizzazione di questo strumento assume quest’anno ulteriore risalto, in concomitanza con i 250 anni dalla morte di Pietro Nacchini, celebre organaro che costruì quasi 400 strumenti e che vide tra i propri allievi l’altrettanto famoso Gaetano Callido.

Il concerto inaugurale, previsto per sabato 4 maggio alle ore 17, vedrà protagonista il giovane organista tedesco Simon Reichert, vincitore dell’importante concorso organistico “Grand Prix d’ECHO 2014” a Freiberg. A seguire, sabato 11 maggio, un concerto per organo e tromba di Giovanni Feltrin e Renato Pante. Sabato 18 maggio sarà la volta dell’organista toscano Andrea Trovato, mentre la conclusione della rassegna, prevista per sabato 25 maggio, vedrà protagonisti i danesi Kristian e Anna Caroline Olesen, organo e mezzosoprano.

“I Concerti del Vespro” vengono proposti a Venezia nella Basilica di San Giorgio Maggiore, con ingresso libero e inizio alle ore 17.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento