Dalla Russia alla Spagna, 4 musicisti d'eccezione per il Marzo Organistico di Noale

La kermesse di quest'anno sarà aperta dal maestro Silvio Celeghin, direttore artistico

Il maestro Silvio Celeghin. Aprirà la rassegna

Sarà il maestro Silvio Celeghin, direttore artistico, ad aprire la XXIV edizione del Marzo Organistico, con un concerto per organo ed ottoni. Si tratta senza dubbio di una delle rassegne più attese dagli appassionati di musica d’organo. Da 24 anni, con il sopraggiungere della primavera, la città di Tempesta, infatti, ospita la kermesse di respiro internazionale, con artisti provenienti da tutto il mondo. 

Concerti ad ingresso gratuito

Fino a giugno nelle chiese del territorio, da Noale a Mestre, con tappa anche a Trebaseleghe, si alterneranno concerti ad ingresso gratuito, ed iniziative didattiche formative rivolte agli studenti dell’istituto comprensivo di Noale. Il festival, infatti, su volontà del suo fondatore Eliseo Carraro, scomparso lo scorso anno proprio mentre annunciava un brano di Bach durante un concerto della rassegna (e che nel primo anniversario della morte sarà per questo ricordato dall’associazione), vuole educare le giovani generazioni alla conoscenza del "principe" degli strumenti.

Le rassegne

L’attività concertistica sarà come al solito suddivisa in due rassegne distinte: il Marzo organistico, con 4 concerti all’organo Ruffati nella chiesa dei Ss. Felice e Fortunato di Noale e la Rassegna nazionale di primavera, quest’anno ancor più aperta alla valorizzazione di organi della provincia di Venezia e non solo.

Primo concerto

Il primo appuntamento del Marzo Organistico è in programma sabato 2 marzo: il maestro Silvio Celeghin, che è anche il direttore artistico del festival, suonerà affiancato da strumentisti del Corpo Filarmonico Città di Noale, guidati dal maestro Massimo Grespan, in un omaggio musicale alla memoria del fondatore Eliseo Carraro, con un programma di musiche per organo e ottoni. La serata sarà anche un omaggio a Nino Rota e Wolfango Dalla Vecchia, rispettivamente nel 40esimo e 25esimo anniversario dalla loro scomparsa, due sommi compositori che hanno fatto parte, tra l’altro, della commissione giudicatrice del Concorso nazionale organistico che si svolgeva in passato a Noale.

Gli altri appuntamenti

Nelle serate successive (9, 16 e 23 marzo, con inizio alle 20.45) si esibiranno artisti internazionali, provenienti da Russia (Marina Omelchenko), Olanda (Aart Bergwerff) e Spagna (Arturo Barba Sevillano), come segno di presenza delle più importanti scuole organistiche europee. Ogni esecutore darà vita a recital originali e interessanti, dall’immancabile repertorio bachiano alle più significative scuole e tradizioni europee.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rassegna nazionale di Primavera

A seguire la tradizionale “Rassegna Nazionale di Primavera” quest’anno ancora più aperta nella valorizzazione di organi della nostra provincia e non solo, in particolare gli eventi e la collaborazione con la chiesa di Santa Rita a Mestre, dove il grande organo Tamburini ospiterà diversi concerti. Novità ulteriore sarà l'intensificarsi della collaborazione con il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento